Home Attualità Siglato  Procollo d’intesa tra Anci Abruzzo e Polizia postale per prevenzione e contrasto crimini informatici

Siglato  Procollo d’intesa tra Anci Abruzzo e Polizia postale per prevenzione e contrasto crimini informatici

Scritto da redazione

Pescara, 13 marzo-Stamattina, presso la sede della Regione Abruzzo a Pescara, la Dirigente del Centro Operativo per la Sicurezza Cibernetica della Polizia postale per l’Abruzzo, Elisabetta Narciso ed il Presidente di Anci Abruzzo, Gianguido D’Albertohanno siglato il Protocollo d’intesa per la prevenzione e il contrasto dei crimini informatici a tutela dei sistemi informativi e delle infrastrutture tecnologiche in uso ad Anci Abruzzo ed ai Comuni da essa rappresentati. Con questo accordo, che fa parte del più ampio “Progetto pro-c2si” – Progetto per la Cyber sicurezza dei comuni italiani e costituisce diretta attuazione di quanto previsto dalla Convenzione stipulata nel luglio 2023 dal Capo della Polizia – Direttore Generale della Pubblica Sicurezza e dal Presidente di Anci, le parti si impegnano, in primo luogo, ad adottare procedure di intervento e ad attuare un costante scambio di informazioni per la tutela delle infrastrutture digitali e delle banche dati gestite dai Comuni abruzzesi.

Ciò contribuirà a mettere a disposizione di entrambe le parti i necessari elementi conoscitivi sulle principali minacce e sulle modalità di realizzazione dei più insidiosi attacchi informatici, caratterizzati da una costante tendenza evolutiva.L’accordo siglato prevede, altresì, l’organizzazione di percorsi di formazione dedicata ai tecnici ed ai dirigenti delle amministrazioni locali, finalizzati a migliorare la sicurezza e l’efficacia dei servizi resi alla collettività a partire dai Comuni con più di 15.000 abitanti.La Polizia di Stato svolge già da tempo, in via esclusiva, tramite il C.n.a.i.p.i.c., Centro Nazionale Anticrimine Informatico per la Protezione delle Infrastrutture Critiche del Servizio Polizia Postale e delle Comunicazioni di Roma, una rilevante attività di prevenzione e repressione dei crimini informatici, di matrice comune, organizzata o terroristica, che hanno per obiettivo le infrastrutture informatizzate di natura critica e di rilevanza nazionale.

Quello dei reati informatici è un tema di grande attualità osserva Gianguido D’Alberto, Presidente di ANCI Abruzzo –soprattutto per gli enti locali, chiamati a garantire la tutela dei dati personali trattati ogni giorno dagli uffici. Un reato informatico ai danni di un Comune è un reato ai danni dell’intera collettività. Per questo non posso che sottoscrivere con particolare convinzione questo protocollo d’intesa ringraziando la Polizia Postale per la volontà di essere al fianco dei Comuni abruzzesi. Insieme ci dedicheremo al tema della formazione specifica di tecnici e dirigenti degli enti locali, essenziale per una pubblica amministrazione che sia al passo con i tempi”

Aggiunge la Dott.ssa Narciso: “Il Protocollo siglato oggi con ANCI Abruzzo costituisce l’avvio di un percorso di collaborazione a livello regionale per migliorare il livello di sicurezza dei sistemi informativi della stessa ANCI e dei Comuni abruzzesi, e percorsi di formazione a partire da quelli con popolazione superiore ai 15.000 abitanti. 

Leggi anche

Lascia un commento