Home Cultura Al Maria Caniglia, concerto del violinista Franco Mezzena, con l’Orchestra da Camera Roma Classica

Al Maria Caniglia, concerto del violinista Franco Mezzena, con l’Orchestra da Camera Roma Classica

Scritto da redazione

 Sulmona, 14  novembre- Quinto appuntamento della settantesima stagione concertistica della Camerata Musicale Sulmonese, al teatro comunale Maria Caniglia di Sulmona, con il concerto del violinista Franco Mezzena, con l’Orchestra da Camera Roma Classica. Come programma di sala è stata eseguita l’opera di Antonio Vivaldi Le Quattro Stagioni, di Eduard Grieg la Holberg Suite opera quaranta, e di autori vari celebri musiche da film. L’orchestra da Camera Roma Classica, vanta solisti e strumentisti dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia di Roma, da insegnanti di conservatori musicali e da prestigiosi strumentisti di fama internazionale. Fondata nel 1989, in questo lungo periodo storico professionale ha studiato ed eseguito le pagine fra le più significative, immortali, del grande repertorio cameristico, dal Barocco europeo, ai migliori compositori ed autori dell’era contemporanea di tutto il mondo. In Italia, è stata indimenticabile la partecipazione ai concerti aperitivo tenutisi al Teatro Manzoni di Milano, alla Conferenza dei Parlamenti della Comunità Europea e nelle stagioni cameristiche di Santa Cecilia a Roma. In Europa, ha tenuto concerti in Spagna, Francia, Austria, Germania, Lussemburgo, Svizzera, riscuotendo ovunque plauso ed ovazioni. Nel 1995 ha tenuto una lunga tournèe in America Latina suonando in Uruguay, Cile, Argentina. Dagli anni novanta effettua regolarmente delle lunghe tournèe in Giappone, portando il Barocco italiano nelle principali città nipponiche. Aderisce spesso ad iniziative benefiche, come il Grande Concerto tenuto a favore delle Missionarie della Carità di Madre Teresa di Calcutta, il Concerto per l’Operation Smile Italia, il Concerto per l’Associazione Italiana contro le leucemie, con la presenza dei più prestigiosi cantanti italiani. Significativo il Concerto dei Tre Soprano sotto la guida di Raina Kabainvanska, tenuto al Victoria Hall di Ginevra. Frano Mezzena ha studiato con Salvatore Accardo. La sua attività come solista, ed in varie formazioni da camera, lo vede presente nei più importanti teatri ed ospite nei principali festival di tutta Europa, Giappone, Africa, Stati Uniti d’America, Centro e Sud America. Recentemente ha ottenuto uno strepitoso successo alla Carnegie Hall di New York. Ha suonato con celebri artisti, ed è conosciuto in tutto il mondo per moltissimi cd oltre novanta. Ha registrato in prima mondiale per l’etichetta Dynamic, integrale dei ventinove concerti per violino ed orchestra di G. B. Viotti e numerosi inediti di Paganini. Tiene numerosi corsi di perfezionamento in Italia e all’estero fra i quali ricordiamo Royal College, Trinity College di Londra, Hertford College di Oxford, Hochschule di Lipsia, Colonia, Tokyo, Osaka, Città del Messico sol per citarne alcuni. È attivo anche come direttore d’orchestra Orchestra Sinfonica di Lubiana, Orchestra Sinfonica di Jalisco, Orchestra del Teatro Regio di Torino, Orchestra da Camera Milano, Classica. Suona su violino di Antonio Stradivari del 1695, su strumenti costruiti da liutai Giovanni Osvaldo Fiori e Roberto Ragazzi.L’attenzione si sposta ora a giovedì diciassette novembre 2022, alle ore diciassette e trenta, al foyer del teatro Comunale Maria Caniglia, con il secondo concerto del giovedì il quale sarà eseguito dai giovani artisti.

Andrea Pantaleo

Leggi anche

Lascia un commento