Attualità

Villa Scontrone, inaugurata la nuova palestra comunale con il presidente della Figc Gabriele Gravina

 

Villa Scontrone,4 agosto–  – Taglio del nastro a Villa Scontrone, dove sabato il sindaco Ileana Schipani ha inaugurato la ristrutturata palestra comunale alla presenza del presidente della Figc Gabriele Gravina. All’evento hanno partecipato, tra gli altri, anche il presidente della Provincia dell’Aquila e sindaco di Castel di Sangro Angelo Caruso e il primo cittadino di Alfedena, Massimo Scura.

L’importante intervento è stato realizzato attraverso un finanziamento concesso dall’Istituto per il Credito Sportivo al Comune di Scontrone. I lavori hanno riguardato, tra le altre opere, la sostituzione del telo di copertura, la posa di un campo polivalente per calcetto, tennis e volley, il rifacimento dell’impianto di illuminazione e di riscaldamento, la costruzione di una recinzione di protezione e l’installazione di un impianto di sicurezza con videocamere.

La giornata si è aperta nel primo pomeriggio con la presenza di associazioni sportive del territorio, l’animazione per bambini e un test e-bike a cura di Guida MTB Abruzzo sulla nuova pista ciclabile, adiacente l’impianto sportivo, che ora collega Villa Scontrone con Castel di Sangro lungo il fiume Sangro e che nel prossimo futuro arriverà ­– come confermato da Caruso ­– ad Alfedena e al lago della Montagna Spaccata.

«È un giorno importante per Villa Scontrone – ha commentato il sindaco di Scontrone Ileana Schipani – e per tutta la comunità. Oggi con la ristrutturazione della palestra e prossimamente con gli interventi di riqualificazione del campo sportivo intendiamo dare un nuovo corso alla funzione di queste strutture, considerandole parte di un circuito territoriale ampio. Un sistema che deve ricevere costantemente impulso dalla nostra capacità di fare rete come amministratori attraverso un’azione che includa lo sport, il benessere e la natura dei nostri luoghi in un unico concetto di centro sportivo integrato di successo. La presenza oggi dei sindaci di questa area dell’Alto Sangro testimonia, anche grazie ai progetti già realizzati e in corso, che questa è la direzione che abbiamo voluto intraprendere. La presenza di Gabriele Gravina ci onora particolarmente, a lui voglio chiedere pubblicamente di continuare a dedicare attenzione e sostegno a questo territorio».

Nel suo intervento Gabriele Gravina ha ribadito l’affetto e l’amicizia nei confronti del Comune di Scontrone e di tutto l’Alto Sangro e, premiando il lavoro dell’amministrazione Schipani, ha invitato i sindaci del territorio a “fare squadra”, pensando e operando con uno sguardo più aperto e più lungo.

Grande commozione quando è stata svelata la targa di intitolazione dell’impianto sportivo, dedicato a Dino Serva, generoso cittadino di Villa Scontrone scomparso nel 2004, che nella vita si è distinto per la dedizione e l’impegno profuso a favore della comunità e in particolare nella cura del campo di gioco. Serva fu anche calciatore dilettantistico negli anni Ottanta nell’allora Atletico Scontrone, poi nei primi anni Duemila fu tra i soci fondatori e dirigenti della Polisportiva Scontrone&Villa.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.