Sabato, 25 maggio 2019

Tribunali minori:  il Governo non è intenzionato a riaprirli ed  ora guarda alla “prossimità”


2018/11/22 20:060 comments

 

Sulmona, 22 novembre-  “L’azione del governo è ispirata al  canone della prossimità territoriale. Ne è un esempio concreto la proroga al 31 dicembre 2021 del temporaneo ripristino delle sezioni  distaccate di Ischia Portoferraio e Lipari”. Lo ha detto il ministro per il Rapporti con il Parlamento, Riccardo Fraccaro, rispondendo al question time al Senato, in sostituzione del guardasigilli Alfonso  Bonafede, a una interrogazione sulla geografia giudiziaria e sul  taglio dei tribunali.

  “Occorre però un ripensamento concettuale della geografia giudiziaria in forza del quale prendere atto che l”esercizio della giurisdizione è solo un segmento del più vasto sistema giustizia che passa anche  attraverso una serie di adempimenti e servizi – ha sottolineato – in questo solco si muove il progetto degli uffici di prossimità elaborato nell”ottica di potenziare l”equo accesso alla giustizia mediante la costituzione di una rete integrata di servizi al cittadino concepita come raccordo con gli uffici giudiziari. Si tratta di un progetto che prevede la dislocazione su tutto il territorio nazionale di sportelli dedicati al cittadino, non surrogatori dei tribunali, che forniscono rispetto ad essi servizi ulteriori come invio di atti telematici, ritiro di notificazioni”.

 Il senatore di Fratelli d’Italia, Marco Marsilio, che sul problema aveva presentato un’apposita interrogazione, replicando al ministro per i rapporti del Parlamento, Riccardo Fraccaro, intervenuto in Aula sull’interrogazione dello stesso Senatore di Fdi ha detto che    “Quando in una città si chiudono i Tribunali, vengono meno professionisti, studi, attività, professionalità e il risultato è che si desertifica il territorio – continua il senatore FdI – Non c’è la volontà di riaprire i tribunali, bensì di aprire certificatitrici, ossia dei luoghi atti a fornire certificati. Bastava digitalizzare la Pubblica Amministrazione per risolvere il problema”.   “Nel contratto di governo era prevista una rivisitazione della geografia giudiziaria, invece, nei fatti, nelle Regioni non è garantito l’accesso equo alla giustizia. Anzi di fatto è impedito. In Abruzzo, ad esempio, sono stati soppressi tutti i Tribunali minori e mezza regione è rimasta senza tribunali”, conclude il senatore Marsilio.

Intanto sempre durante la seduta del ‘question time’ si è appreso che “Il progetto sugli uffici giudiziari di prossimità verrà presentato alle Regioni il prossimo 11 dicembre in Senato e sarà l’occasione per un confronto diretto con gli esponenti dei territori sulla tematica della geografia giudiziaria”.

Leave a Reply


Trackbacks