Cultura

Sulmona:presentato il libro sulla storia postale

Sulmona,9 giugno– Presentato a Sulmona,  nella sede nell’archivio di Stato, il nuovo libro del circolo collezionismo di Sulmona avente come tema la storia postale di Sulmona dal regno di Napoli al regno d’Italia, libro realizzato da Gaetano Angelo Porrovecchio appassionato di francobolli e della storia postale.

Presenti Fabio Di Fonso presidente del circolo di collezionismo, Antonio Pantaleo docente e storico, Gianfranco Santarelli presidente del Lions club di Sulmona, ente che ha dato un prezioso apporto alla realizzazione del libro. Il volume rappresenta un viaggio storico interessante sulla storia postale con i suoi avvenimenti storici divenuti immortali. Il sistema postale, ha origini che rimontano alla notte dei tempi, e risalgono al periodo romano dell’imperatore Ottaviano Augusto il quale fonda il primo servizio postale con persone che, a piedi o a cavallo, hanno il compito di smistare la posta. Il servizio postale d’epoca romana è considerato dagli storici uno dei migliori di tutta l’antichità, rimanendo in voga sino all’avvento dei mezzi moderni, quando la tecnologia inizia a diventare protagonista nella storia del mondo.

Il servizio postale romano collega la capitale sino alle periferie, fra il governo centrale e le provincie; ne usufruiscono tutti dall’imperatore ai funzionari, governatori, militari, altri ancora. Per quanto concerne il regno di Napoli ed il servizio postale va precisato ed asserito che, il primo francobollo, viene emesso nel 1858 ma rimane in vigore per soli due anni a causa degli eventi che porteranno all’unità d’Italia. Il libro presentato oggi rappresenta un viaggio storico di notevole interesse che, come sempre, ha suscitato attenzione da parte della società civile. Anche la regione Abruzzo sarà insita nell’avventura storica del servizio postale con tutti i suoi avvenimenti epocali. La presentazione di questo ultimo volume rappresenta la fondamentale, preziosa volontà, di proseguire un itinerario storico encomiabile, d’eminente profilo culturale.

Andrea Pantaleo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.