Politica

Sulmona, ora in Comune il partito più forte è quello delle.. donne

Sulmona,9 ottobre– Ormai le sedute del Consiglio comunale di Sulmona non fanno più notizia nel senso che appaiono,ogni volta, come un oggetto misterioso, spesso fastidioso o irritante, comunque inutile  per una città che ha mille problemi e disfunzioni che aspettano risposte.

 Eppure dopo la lunga pausa estiva di oltre due mesi l’Assemblea di Palazzo san Francesco  ha mandato in scena stamani  il solito copione caratterizzato da capricci e litigi su banalità inutili come quella  relativa al problema della sistemazione in Aula dei consiglieri comunali  di questa o quella  coalizione  passati da uno schieramentro all’altro.

 In una città normale, ma anche in tanti piccoli e grandi  centri, la questione si sarebbe risolta in pochi minuti. Invece a Sulmona c’è voluta tutta la mattinata per cercare di trovare la giusta interpretazione ad  un regolamento che va comunque corretto e adattato ai mutamenti della politica del civismo dove non è previsto ancora il gruppo misto e dove la transumanza da una formazione all’altra viene interpretata a seconda dei casi o di come fa comodo.

 I soli aspetti degni di nota fino a questo punto della  seduta sono stati la presa d’atto delle dimissioni del Consigliere Fabio Ranalli, la surroga con la giovane Claudia Fauci e l’elezione a Vice presidente dell’Assemblea del Consigliere Bruno Di Masci in sostituzione appunto di Ranalli

L’ingresso in Consiglio di Fauci  rafforza ora la presenza femminile nella massima assise civica  tanto che le donne appartenenti ai vari gruppi sono ora cinque (compresa il sindaco Casini) e addirittura sei se si tiene conto dell’Assessore alla cultura Cozzi (di nomina esterna). Un bel gruppo,  anzi il partito più numeroso e più forte numericamente, non c’è che  dire, di diversa formazione e cultura politica ma tutte sicuramente animate da grande passione politica  che potrebbero, forse, far bene per la città solamente se riuscissero ad essere un po’ più coese e solidali almeno su  taluni aspetti della vita  di questa città e sfidare il variegato gruppo degli uomini che finora è apparso inadeguato alle attese della città che merita sicuramente molto di più.(h. 14,00)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.