Attualità

Sulmona: Assemblea pubblica per l’istituto De Nino Morandi

Sulmona, 11 luglio– Assemblea pubblica questo pomeriggio a Sulmona, nel centro pastorale diocesano, per la vicenda dell’istituto scolastico De Nino Morandi il quale, da cinque anni, è stato trasferito a Pratola Peligna.  La battaglia del comitato volta ad avere la finalità di far tornare l’istituto a Sulmona continua senza sosta. Presenti Franco D’Amico, docente in pensione, portavoce del comitato unitamente ai genitori ed agli studenti della scuola, il consigliere comunale Elisabetta Bianchi, l’assessore all’istruzione del comune di Sulmona Piero Fasciani, il consigliere della provincia dell’Aquila Mauro Tirabassi, Goffredo Giannandrea ex studente dell’istituto e papà di due degli studenti della scuola, insegnanti in servizio ed in pensione, cittadini. Sono ormai quasi cinque anni da quel ventuno ottobre 2014 quando l’istituto è stato trasferito temporaneamente ed in maniera provvisoria si disse.

Cinque anni sono davvero molti per essere una sistemazione provvisoria; nel corso del dibattito non sono mancati scambi d’opinione e momenti di forte contrapposizione e di forte dibattito, segno che il desiderio che la scuola torni nella città di Sulmona sta a cuore a molte persone. Una vicenda la quale continua a far discutere quella dell’istituto De Nino Morandi con il comitato, gli studenti, gli insegnanti, fermamente decisi a proseguire la battaglia sino in fondo. Fra le preoccupazioni impellenti vi è quella del notevole calo degli iscritti, che minaccerebbe la sopravvivenza dell’istituto, il quale ha una storia gloriosa. Molti gli interrogativi e le domande proposte da parte dei presenti al fine di cercare di chiarire perché, da cinque anni, l’istituto non torna a Sulmona.

L’istituto De Nino Morandi è una celebre storia scolastica culturale che rischia di scomparire. Ci auguriamo decisamente e fermamente di no, ma il futuro dell’istituto è in forte difficoltà, a meno che non si raggiungano gli obiettivi ritenuti di importanza fondamentale. Il De Nino Morandi è altro piedritto della storia della città di Sulmona che non deve vedere il crepuscolo e la fine. Quella di oggi è stata una giornata di scambi di idee, opinioni, ma anche di forte unità al fine di proseguire una battaglia ritenuta fondamentale, per tutelare la storia di una scuola che rappresenta un pezzo autorevole della città di Sulmona.

 

Andrea Pantaleo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.