Politica

Sulmona pedonalizzazione / 2: per Pingue e Perrotta “revocare decisione”

 Sulmona, 13 luglio– “Lo abbiamo detto con chiarezza: presentare una proposta di pedonalizzazione pasticciata avrebbe generato un dibattito sterile sul tema centro storico e un risultato inefficace in termini di utilità per la città. È folle approvare un atto ed iniziare una girandola di incontri con singoli commercianti per modificare un piano che non funziona; così come dover fare un comunicato pubblico per smentire la pedonalizzazione di Piazza Garibaldi generando confusione ed incertezza ai cittadini e ai commercianti già gravemente colpiti dal delicato momento storico che stiamo vivendo.Invitiamo nuovamente la maggioranza e la giunta a fare un passo di umiltà e di concretezza, ritirare questo atto che ha prodotto solo polemiche e disagi per avviare un lavoro in commissione delineando un quadro complessivo di quello che il centro storico dovrebbe rappresentare, incontrando le diverse categorie”.Lo scrivono oggi in una nota i consiglieri comunali d minoranza Francesco Perrotta e Fabio Pingue

Secondo i due consiglieri il dibattito dovrebbe incardinarsi su:
-ricognizione lavori: per la caserma di Piazza Garibaldi sede della guardia di finanza; Caserma Pace; l’apertura per il Museo di Ovidio nel ex Convento di Santa Caterina, un’opera di verità sul Liceo Classico perché attraverso queste opere si inizi un percorso di ripopolamento delle strutture del centro.
-ricognizione sullo stato degli aggregati per la ricostruzione post sisma.
-riflessione sugli arredi urbani (riduzione della segnaletica verticale che invade il nostro centro storico, cestini predisposti per raccolta differenziata e raccolta sigarette).
-viabilità e pedonalizzazione con un piano che sia misurato ai periodi dove il centro storico si popola in stretta attinenza al calendario degli eventi culturali che animano il centro città.

Dopo la preoccupante questione dei debiti fuori bilancio, la pianificazione per il rientro nelle scuole a settembre, il sollecito per la spesa dei fondi del governo per i campi estivi, siamo di nuovo sul centro storico a chiedere a questa maggioranza (divisa ormai da diverso tempo) di ragionare, perché è palese che isolandosi non sono amministratori in grado di gestire le difficili e delicate sfide che arriveranno in autunno.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.