Giovedi, 13 dicembre 2018

Sulmona: ora il Comune pensa ad esternalizzare il servizio trasporti


2018/07/17 13:161 comment

 Sulmona, 17 luglio– “Risolvere le criticità e le problematiche del servizio trasporti, puntando ad ottimizzare le linee urbane degli autobus e il parco macchine, è tra le priorità di questa amministrazione, andando incontro alle diverse esigenze della cittadinanza, dei pendolari e di tutti coloro che utilizzano i mezzi pubblici nella nostra città”. E’ quanto afferma il sindaco Annamaria Casini che insieme all’assessore comunale Antonio Angelone ieri ha incontrato, nella sede regionale di Pescara, il Consigliere regionale con delega ai Trasporti Maurizio De Nicola (nella foto) e Guido Dezio del cda della Tua.

“Si è trattato di un incontro interlocutorio in cui abbiamo illustrato l’attuale situazione nella nostra città e l’intenzione dell’amministrazione di voler esternalizzare il servizio trasporti” spiega il sindaco. “Hanno mostrato interesse per la nostra proposta che dovrà essere valutata. Intanto abbiamo concordato per un incontro e un sopralluogo entro il prossimo agosto, alla presenza di dirigenti e funzionari al fine di verificare la fattibilità ed entrare nel merito della proposta per poi, in caso di esito positivo, avviare l’iter procedurale richiesto”.

 “Sulmona ha bisogno di una riqualificazione complessiva del trasporto pubblico: i bus sono obsoleti, le corse notturne inesistenti e soffriamo di carenza di personale” sostiene l’assessore Antonio Angelone “E’ ora di cambiare se la città vuole essere capofila del comprensorio peligno. Ritengo che Sulmona sia importante come L’Aquila che sta perfezionando la fusione Ama e Tua” prosegue l’assessore “Auspico una condivisione da parte di tutti gli schieramenti politici per portare avanti il nostro progetto,  che sarà lungo e faticoso, ma ritengo che l’azienda Tua abbia il giusto layout per consentire un servizio efficiente con l’unico obiettivo  di facilitare e migliorare le condizioni di vita della nostra comunità”. (h. 13,00)

1 Comment

  • Salvatore

    Meglio pensare prima alla manutenzione dei giardini pubblici o della strada di via Japasseri che sfocia in via circonvallazione piena di erbe selvatiche o del muro della stessa porta dove nascono addirittura piante di fichi..

Leave a Reply


Trackbacks