Cultura

Sulmona: il Circolo Collezionismo ha presentato il calendario 2020

Sulmona, 24 novembre– Presentato il nuovo calendario dell’anno duemilaventi, realizzato dal Circolo Collezionismo di Sulmona. Sesta edizione della presentazione del calendario dell’anno nuovo  Presenti Fabio Di Fonso presidente del Circolo Collezionismo di Sulmona, gli storici Fabio Valerio Maiorano e Antonio Pantaleo, il ricercatore Vincenzo Pizzoferrato, il presidente del Lions Club di Sulmona Gianfranco Santarelli. Il fine della realizzazione, della vendita del calendario, ha come obiettivi sia la diffusione della cultura storica, sia ottenere fondi  necessari al fine di realizzare opere di beneficienza. Quest’anno il calendario è stato realizzato in collaborazione Pratola Peligna e riguarda le città di Sulmona e Pratola Peligna. Nel corso della cerimonia il presidente del Circolo Collezionismo di Sulmona Fabio Di Fonso, ha consegnato un assegno circolare della somma di milleduecento euro al presidente del Lions Club Sulmona Gianfranco Santarelli, al fine di poter acquistare un cane guida per non vedete. Il ricavato della vendita del calendario invece  sarà devoluto in beneficienza, al fine di realizzare un parco giochi per bambini diversamente abili, nella cittadina di Pratola Peligna.

Nell’occasione  sono stati insigniti in qualità di soci onorari del Circolo Collezionismo di Sulmona gli storici Fabio Valerio Maiorano ed Antonio Pantaleo, nonché gli artisti pittori Nunzio Di Placido e Loreta Almonte. È stata consegnata loro una pergamena a ratificare il loro ingresso nel Circolo Collezionismo di Sulmona. Il calendario dell’anno prossimo rappresenta un viaggio secolare di importanza storica rilevante delle città di Sulmona e Pratola Peligna, con le fotografie delle opere d’arte esistenti nei due centri storici delle due cittadine peligne. Ricordiamo che la città di Sulmona ha lo stemma più vetusto del mondo per concessione regia, elargitole da Re Ladislao secondo D’Angiò Durazzo, in data due settembre 1410; prima ancora la città Ovidiana aveva altro stemma, ancor più antico, il quale è riprodotto in una parete della cattedrale di San Panfilo di Sulmona. Lo stemma civico  di Sulmona è gotico antico quale dimostrazione del periodo storico nel quale viene concesso alla città, patria del poeta latino Publius Ovidius Naso. Sulmona viene definita da Federico secondo capitale d’Abruzzo nella prima metà del XIV secolo. Anche  Pratola Peligna è anch’essa antichissima e vanta una storia prestigiosa Molte sono le testimonianze collocate all’interno del centro storico di Pratola Peligna a confermare la sua secolare esistenza

 

Andrea Pantaleo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.