Attualità

Sulmona: riconsegnato alla città il parco fluviale

Sulmona, 2 giugno– Il parco fluviale di Sulmona torna alla città e ai cittadini; in una cerimonia svolta nel pomeriggio di domenica il “polmone verde della città di Sulmona” come viene definito è tornato alla città. Molta la partecipazione dei cittadini alla presenza delle autorità civili, religiose della città Ovidiana.

La santa messa è stata officiata da Monsignor Michele Fusco, Vescovo della Diocesi di Sulmona Valva alla presenza del Sindaco di Sulmona Annamaria Casini, del Vice Sindaco Marina Bianco, del Presidente del Consiglio comunale Katia Di Marzio, del Consigliere Regionale Marianna Scoccia. Per volontà dell’amministrazione comunale della città il Parco Fluviale è stato risistemato mediante lavori di manutenzione, i quali hanno avuto il coordinamenti dell’Assessore Comunale Salvatore Zavarella, con il lavoro gratuito realizzato dagli imprenditori sulmonesi Walter Tirimacco e Pasquale Di Toro Il Parco Fluviale è patrimonio dell’intera città di Sulmona, della collettività. È oasi di verde, della natura, all’interno della quale si possono trascorrere momenti di serenità, svago, divertimento soprattutto dei bambini. All’interno della struttura vi è un parco giochi, per consentire ai bambini di trascorrere omenti di svago, al fine di consentire loro la fondamentale socializzazione.

La res pubblica, il verde pubblico, costituiscono un valido biglietto di presentazione per la città la quale vede sempre la presenza di numerosi turisti. Ricordiamo che da sempre il Parco Fluviale è stato luogo di concerti musicali fra i quali ricordiamo quello del gruppo musicale dei Pooh. Una struttura che rappresenta una valida realtà per la città di Sulmona. Molta è stata la soddisfazione dei cittadini nel vedere nuovamente la struttura in ordine e pulita. Nonostante il difficile momento del Coronavirus la gente ha voglia di socializzare, di incontrarsi, di avere relazioni sociali, segno tangibile che si spera presto in un ritorno ad una vita normale.

Andrea Pantaleo

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.