Politica

 Sulmona città dimenticata dalla politica e dalle Istituzioni

 

 

 Com’era facilmente prevedibile  il taglio delle risorse per la valorizzazione dell’Abbazia celestiniana ha scatenato gà una serie di rezazioni a livello locale e regionale.Dura presa di posizione nelle ultime ore  del sindaco della città  Anna Maria Casini sulle decisioni della Giunta regionale di rimodulare  le risorse assegnate al Centro Abruzzo con i fondi del Masterplan una delle scelte strategiche e piu’ consistenti della politica di programmazione regionale degli ultimi   quindi anni.Provare per credere sfogliando il rapporto sull’attiv9tà dei governi regionali abruzzesi Tutto questo accade nel nostro territorio mentre la politica locale finge di non capire e   si divide sempre su tutto, anche sulle banalità quotidiane, e tace invece contro le moritifcazioni che il nostro territorio continua  a ricevere Quello che piu’ fa male ai sulmonesi è che non si riesce a  costruire uno straccio di solidarietà  su nulla nemmeno su una vicenda così delicata e con responsabiltà politiche precise

 

 

Sulmona,9 agosto- “E’ gravissimo il taglio dei fondi della Regione a danno del nostro territorio e del lavoro che da tempo stiamo portando avanti per valorizzare l’intera area pedemontana: la riduzione dei fondi Masterplan relativi al progetto “Lo Spirito d’Abruzzo – Abbazia di Santo Spirito al Morrone è uno schiaffo che non possiamo accettare” ” Lo afferma il sindaco Annamaria Casini

“ Questa Giunta regionale invece di farsi garante dell’attuazione di un investimento fondamentale per lo sviluppo della Valle Peligna e di tutto il Centro Abruzzo,  taglia fondi mettendo a rischio la valorizzazione dell’Abbazia, su cui lo stesso Comune aveva assicurato la definizione degli indirizzi strategici per gli interventi a cura del Segretariato e del Polo Museale per il restauro e la  completa funzionalizzazione dell’Abbazia Celestiniana. Su questo Polo culturale, importante  attrattore nazionale,  e sull’intera area pedemontana” continua il sindaco “stiamo lavorando da tempo con molto impegno, perchè i fondi stanziati dalla precedente Giunta Regionale, fortemente voluti dall’allora assessore Andrea Gerosolimo,  si traducano in volano di sviluppo turistico ed economico per l’intero Centro  Abruzzo, un’area interna che  sta puntando proprio sullo sviluppo sostenibile. 

Il milione circa gestito dal Comune è a buon punto e gli interventi su area Celestiniana e Campo 78, malgrado le lungaggini burocratiche dell’iter progettuale ed autorizzatorio da parte di sovrintendenza, saranno appaltati entro settembre. Sugli altri Fondi dei 12 milioni del masterplan stanziati, la Regione avrebbe dovuto dar conto di questa operazione coinvolgendo il Comune, la Consigliera regionale del territorio Antonietta La Porta, e l’intero territorio per promuovere un confronto rispetto ad un’azione decisa a difesa di questo importante investimento, sentito il Ministero dei Beni Culturali, responsabile degli interventi, che avrebbe dovuto adoperarsi per recuperare i ritardi e non vanificare tutti gli sforzi fatti in questi anni.  Il Comune ora si opporrà a questa sottrazione” conclude il sindaco “e chiederà conto di queste decisioni a tutti i livelli, finanche intentando azioni di responsabilità laddove processi di realizzazione di investimenti così importanti per Sulmona e l’intera area siano messi a rischio”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.