Cultura

Sulmona: al Caniglia concerto della pianista Gloria Campaner

Sulmona,3 febbraio- Gran successo al Teatro Maria Caniglia di Sulmona, per il concerto della pianista Gloria Campaner, quale quindicesimo appuntamento della sessantasettesima stagione concertistica della Camerata Musicale Sulmonese, concerto numero milletrecentosettantotto della storia della Camerata. Il concerto è stato eseguito in occasione del duecento cinquantesimo anniversario della nascita del Compositore Ludwig Van Beethoven nato a Bonn nel millesettecentosettanta, morto a Vienna nel milleottocentoventisette.  La Camerata Musicale Sulmonese, istituzione cittadina sorta a Sulmona nel marzo del millenovecentocinquantatre, ha voluto ossequiare e celebrare la nascita di uno dei compositori fra i più immortali e celebri della storia della musica classica e della composizione. Come programma di sala sono state eseguite il notturno di Ottorino Respinghi, dalla Suite Bergamasque il Clair de Lune di Claude Debussy, di Ludwig Van Beethoven sono state eseguite la Sonata numero quattordici al Chiaro Di Luna in do diesis minore opera numero ventisette, la Sonata numero ventitre Appassionata opera cinquantasette; come bis è stata eseguita per Elisa, composizione che ha concluso in concerto. Gloria Campaner, Veneziana, nasce nel millenovecentoottantasei e, a soli cinque anni di età, ottiene la prima di oltre venti vittorie in celebri concorsi pianistici sia nazionali, sia internazionali, fra i quali l’International Ibla Grand Prize duemilanove, la Medaglia d’Argento al secondo concorso Internazionale Paderewski di Los Angeles ed una Fellowship del Borletti Buitoni Trust duemilaquattordici.Gloria Campaner è prima pianista italiana ad aver ottenuto questo eminente riconoscimento. Dal gennaio duemiladiciotto Gloria Campaner è Direttore Artistico dell’Associazione Musicale Vincenzo Bellini di Messina. Fra i suoi insegnanti rimembriamo Bruno Mezzena, Kostantin Bogino, Fany Solter.

Gloria Campaner svolge attività concertistica presso istituzioni e festival italiani quali l’Accademia di Santa Cecilia, Orchestra Sinfonica Nazionale della RAI, Accademia Filarmonica Romana, Mito Settembre Musica, Festival di Brescia e Bergamo, Società dei Concerti di Milano, Concerti del Quirinale di Radio tre, Ravello Festival, Asolo Musica, Unione Musicale e Bologna Festival; all’estero suona in prestigiose sale come Carnegie Hall di New York, Filarmonica di Varsavia, Disney Hall di Los Angeles, Kioi Hall di Tokyo, NCPA di Pechino, Salle Cortot di Parigi, Wiener Saal di Salisburgo, ed è ospite di festival fra i quali si annoverano Eilat Music di Israele, Oxford International Music Festival, Ikif di New York City, Transatlantyk Film e Musik Festival e della stagione dell’Orchestra della Svizzera Italiana a Lugano. Si dedica anche alla musica da camera collaborando con i solisti della Radio Sinfonieorchester Stuttgart, della Filarmonica della Scala, dell’Orchestra dell’Accademia Nazionale di Santa Cecilia, della Royal Concertgebow Orchestra di Amsterdam, con Ivri Gitlis, Marcello Abbado, Sergej Krilov, Johannes Moser ed il Quartetto di Cremona. Gloria Campaner inoltre ha collaborato anche con illustri jazzisti fra i quali ricordiamo Franco D’Andrea, Leszek Mozdzer, Stefano Bollani. Gloria Campaner è anche attenta a promuovere la musica contemporanea, ed ha interpretato prime esecuzioni assolute di valori a lei dedicati da compositori come Marton Illes, Jorg Widmann, Vittorio Montalti, Giovanni Sollima. Nell’estate del duemiladiciassette è stata artista in residenza al Festival di Marlboro di Mitsuko Uchida il quale le ha rinnovato l’invito per l’anno duemiladiciannove. Nell’ottobre duemiladiciassette ha debuttato con la Filarmonica della Fenice di Venezia, diretta da john Axelrod, con il Concerto per pianoforte ed orchestra di Schumann. Gloria Campaner è stata poi invitata in Armenia, Svezia, Uruguay. Una carriera straorinaria la quale dimostra il talento, la genialità, la professionalità di Gloria Campaner, celebre pianista ed identità della musica italiana nel mondo.

 

Andrea Pantaleo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.