Venerdi, 10 novembre 2017

Ma ” Sulmona 2017″ è altra cosa ?


2014/12/07 10:000 comments

Pensierino del giorno Sulmona,7 dicembre.- Diciamocelo chiaramente. Tutto questo rumore e attivismo attorno alla figura di Ovidio che si sta portando avanti in città ci incuriosisce e al tempo stesso ci insospettisce. Lasciamo stare la storia del bacio sotto la statua divenuta,secondo noi , una forma di esibizionismo esasperata piu’ che di esaltazione di sentimenti e valori sani. Tanto è vero che una volta ( ma non tanto tempo fa) queste promesse di amore si facevano in modo diverso vero, genuino, riservato, al riparo da sguardi e obiettivi indiscreti. Oggi queste forme fanno notizia perché piu’ che amare conta apparire e tante coppie hanno scelto ( e sceglieranno) sempre la via tradizionale che non invecchia mai.Un merito però questa iniziativa lo ha colto: quello di riaccendere finora i riflettori dei media sulla città.

Cosa diversa invece è “ Sulmona 2017” che, secondo noi, dovrebbe essere un progetto di altro profilo. Qui non ci siamo perché, come abbiamo avuto modo già di rilevare in passato, questa occasione è di straordinaria importanza che non ha nulla a che vedere con la ricreazione. Ora tutti, soprattutto enti e associazioni private, parlano di questo appuntamento, tutti lanciano proposte,suggerimenti e perfino l’idea di promuovere un disegno di legge regionale ( a valenza annuale o pluriennale?). Bene, ma non basta. Su una cosa bisogna intendersi subito. Il coordinamento delle manifestazioni di “Sulmona 2017” dev’essere del Comune che resta la sola istituzione di riferimento. Tutti gli altri possono e debbono collaborare a livelli diversi. Il fatto che su questo progetto il Comune sia in ritardo concordiamo perfettamente. Ma su questo si puo’ rimediare e anche presto.Se si vuole. (h.10,00)

Leave a Reply


Trackbacks