Venerdi, 26 aprile 2019

Sulmona: si è conclusa Elliot The Dragon


2019/04/11 19:590 comments

 

–  l’operazione per preparasi alle emergenze-

 

Sulmona, 11 aprile– Una nuova emergenza è scattata questa mattina sul Monte Morrone: un uomo risultava disperso e intanto nell’area divampava un incendio. Poco dopo la Protezione civile è intervenuta sul luogo rinvenendo il disperso e trasportandolo verso le autovetture adibite per l’emergenza.

Non è uno scherzo ma si tratta di un’esercitazione, quella che ha concluso i tre giorni di Elliot The Dragon, l’operazione dedicata alle esercitazioni in situazioni di emergenza, organizzata dal 9° Reggimento Alpini a Sulmona.

Ha coinvolto 160 unità di questo speciale reparto dell’Esercito Italiano, abituato ad operare su terreni impervi, ad altitudini elevate, è entrato in campo per testare le proprie capacità di intervento, in occasione di alluvioni, terremoti, incendi boschivi ed emergenze idriche.

Simulazioni sul campo, nelle zone ricadenti nei comuni di Pratola Peligna, Roccacasale e Pacentro, attività dimostrative di azioni militari ma anche un’esposizione didattica sugli Alpini a cura degli studenti del Polo Scientifico E Fermi.

Anche il Comune di Sulmona è intervenuto patrocinando l’evento che ha animato la città. Il centro dell’operazione è stato il palazzetto dello sport che è stato ripulito dai volontari ma i riflettori si sono accesi anche nel Cinema Pacifico per ospitare un convegno incentrato sulla comunicazione giornalistica in situazioni di emergenza e durante calamità ambientali promosso dall’Ordine Giornalisti d’Abruzzo.

All’iniziativa, organizzata da questo speciale reparto dell’Esercito Italiano, con sede a L’Aquila, in sinergia con la Protezione civile regionale, hanno partecipato, tra gli altri, l’ing. Enrico Miccadei, professore universitario del Dipartimento di ingegneria e geologia dell’Università D’Annunzio Chieti-Pescara e diversi esperti, come il ricercatore dell’ Istituto Nazionale di Geofisica e Vulcanologia, il prof. Umberto Fracassi.

“Un bilancio positivo” per il Ten. Col. Lorenzo Rivi, che ha condiviso la sua soddisfazione con il Corriere Peligno: “Il Battaglione Vicenza che comando è orientato agli interventi nel Centro Italia e in particolare in Abruzzo e ha già operato in un contesto reale, nell’incendio di due anni fa. Questo tipo di manovra serve ad affinare le procedure, a conoscere il territorio e le numerose anime che operano nell’ambito della Protezione civile, per poter operare al meglio insieme, coordinando le forze. Quando si fanno questo tipo di esercitazioni, il bilancio non può che essere positivo. Abbiamo ospitato 700 studenti alla mostra e ogni associazione ha mostrato ciò che fa in caso di pubbliche calamità. Si è voluto un po’ diffondere la cultura emergenziale che riteniamo sia fondamentale” ha dichiarato il Comandante del Battaglione Vicenza, reparto che fa parte del Nono Reggimento Alpini.

             Manuela Susi

 

 

Leave a Reply


Trackbacks