Politica

Sempre in prima linea per difendere la mia città: Sulmona

 

Elisabetta Bianchi è stata sicuramente una delle protagioniste piu’ attente e impegnate  nell’esperienza amministrativa che si è appena conclusa: dalla vicenda del punto nascita,alla difesa del Tribunale,dal problema dei trasporti,a quello dell’Ospedale,dalla coesione territoriale,ai tanti problemi sociali,culturali,ambientali.Di professione avvocato oggi è la sola donna candidato sindaco con la lista “Direzione Sulmona”  per prossime amministrative.Abbiamo voluto incontrarla per conoscere meglio il personaggio e  le ragioni della sua decisione

 

 

Sulmona,8 settembre- La politica, un mondo tanto affascinante quanto criptico, ma cosa c’è dietro quei volti mostrati in televisione, sui social o sui giornali? La risposta è: esseri umani, in carne ed ossa, con sentimenti, debolezze, punti di forza, pregi e difetti.

All’interno di una società così varia e ricca di diversità, non mancano di certo le difficoltà, in special modo per una donna che sgomita, a volte più e a volte meno, per potersi fare spazio in ambienti affollati dal sesso opposto.

“La donna fa molta più fatica ad affermarsi nella politica, che è un ambito ancora per la gran parte ricoperto da uomini – spiega il candidato sindaco Elisabetta Bianchi – il potere fine e se stesso non mi appartiene, sono una donna in consiglio comunale e devo dire che le donne hanno il grande compito, entrando in politica, di uscire dai canali comuni che hanno contraddistinto nella storia talune immagini più distorte, anche a livello comunicativo. In tutta sincerità il genere a cui appartengo non ha condizionato la mia azione politica e non dovrebbe mai essere così. La sensibilità femminile altro non è che un valore aggiunto, anche nel mondo politico. Per cui, ho deciso di impegnarmi tentando di portare nell’agone politico quella parte femminile autorevole e mai scontata”.

Si parla di donne che portano avanti degli ideali, dei valori, pronte a combattere battaglie per le quali vale la pena lottare, a nome di tutti. Si tratta di esseri umani che desiderano a tutti i costi concretizzare e toccare con mano soluzioni per il bene della società a cui appartengono.

La nostra città si presta, grazie alla sua posizione geografica, ad una malleabilità positiva con idee pensate dai cittadini per i cittadini.

“Ciò che Sulmona sarà nei prossimi anni – afferma ancora   Bianchi -dipende dalla capacità dei nostri concittadini e concittadine di essere orgogliosi del posto in cui vivono. Sulmona è la proiezione dei nostri spiriti. Per questo, mi sono alzata resistendo al qualunquismo politico che ha prevalso fino ad oggi, incardinando con grande responsabilità le questioni che sono più importanti per Sulmona, come la discussione sull’esistenza degli uffici giudiziari del tribunale, dell’ospedale di primo livello, dei miasmi che si effondono dalla discarica di Cogesa. Sono convinta che quando un cittadino non si sente rappresentato dai politici del momento, debba in prima persona farsi carico dei percorsi amministrativi e bucare l’agone della politica. Da qui nasce il termine Direzione Sulmona, perché fino ad ora è stata suddita dei pensieri di altri e abbattuta da politiche che l’hanno soltanto spogliata. Sulmona cambierà direzione nel momento in cui saprà andare verso se stessa”.

La città di Ovidio ha bisogno, indubbiamente, di cambiamenti e necessita di un marinaio pronto a prendere in mano il timone in piena bufera. La politica, in questo caso, funge da lente attraverso la quale poter finalmente soppiantare una miopia invadente. Una lente da scegliere accuratamente in modo da non incappare in una ulteriore distorsione di un quadro già abbastanza raffazzonato

“Dobbiamo costruire una città affinché i giovani di oggi siano i sulmonesi di domani e che da Sulmona si sentano cittadini del mondo – introduce così, il candidato sindaco Elisabetta Bianchi, i primi passi da fare per migliorare Sulmona-  Intendiamo fare di Sulmona una città verde attraverso una riconversione di energia sostenibile, in modo che natura ed ecologia siano fonte di reddito per molti cittadini e scenario sano per vivere all’insegna della salute, senza il bisogno di consumare altro territorio. Vogliamo rendere la nostra cittadina priva di barriere architettoniche, vivibile da tutti sopprimendo il disagio sociale. Riteniamo fondamentale fare leva sui beni culturali promuovendo una vasta azione di rigenerazione urbana. Il mio sguardo sulla città è uno sguardo che desidera per Sulmona una città condivisa, dove essere cittadini significa innanzitutto prendersi cura delle relazioni umane, del benessere collettivo e della bellezza. Una città che grazie all’intelligenza e alla partecipazione di tutti saprà sviluppare le proprie straordinarie capacità, realizzando così un nuovo rinascimento civile partendo dalle nuove generazioni e dalle loro famiglie”

Chiara  Del Signore

__________________________________
 

Chi è Elisabetta Bianchi/Scheda

Avvocato già fondatore e Presidente della Camera Penale di Sulmona aderente all’Unione delle Camere Penali Italiane;Consigliere Comunale nella consiliatura dal 2016 al 2021;membro dell’ufficio di Presidenza del Consiglio;Vice Presidente della Commissione di Controllo e Garanzia.Dall’attività consiliare svolta si rileva la maggior produttività di atti, anche ispettivi, proposti.Tra le maggiori iniziative si segnala: proposta di delibera consiliare su ospedale di primo livello e salvaguardia ufficigiudiziari; inserimento dei territori in ambito di protezione Parco Nazionale, etc.;hobby:equitazione e lettura.Tra le azioni metapolitiche si segnalano la disobbedienza civile per la salvaguardia del punto nascita di Sulmona accompagnato dallo studio e proposta per la modifica della rete ospedaliera regionale finalizzata alla classificazione del primo livello dell’ospedale del centro Abruzzo in Sulmona;sciopero della fame 2013 che portò alla esclusione dei tribunali non provinciali abruzzesi dalla immediata chiusura; azione ripresa nel 2021 in opposizione alla determinazione del Governo Draghi sulla chiusura degli uffici giudiziari abruzzesi tra i quali quello di Sulmona con proposta di ampliamento e ridefinizione delle circoscrizioni giudiziarie regionali; componente del gruppo promotore per la raccolta di firme a favore del reinserimento di Sulmona tra i poli di attrazione regionale a seguito della pianificazione regionale della giunta D’Alfonso. Orgogliosa di poter presentare alla Città, insieme ai candidati consiglieri di Direzione Sulmona, il percorso fatto sin qui alla Città per dare continuità ad una attività politica concreta e d’azione sempre coerentemente in opposizione confluita nella federazione tra FdI e Direzione Italia sancita tra l’On.le Giorgia Meloni e l’On.le Raffaele Fitto di cui Direzione Italia è la declinazione locale.


Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.