Mercoledi, 19 dicembre 2018

Sbic: Il progetto “Bretella” prosegue il suo iter.


2018/12/03 13:340 comments

Sulmona,3 dicembre– In questi giorni risulta pubblicato sul sito della Regione Abruzzo per le procedure legate alla Valutazione Ambientale e le relative Osservazioni.

SBIC, fin dai primi mesi del 2017, ha chiesto su questo progetto, con insistenza, un confronto, sollecitando l’Amministrazione a non subirlo ma a prendere posizioni contro un’opera evidentemente incomprensibile dal punto di vista strategico, certamente dannosa per la nostra città e per l’intero territorio dell’Abruzzo interno, compreso il bacino dell’Alto Sangro e le sue attrazioni turistiche.

Ancora oggi, nonostante il tempo trascorso, riteniamo fondamentale insistere per ripensare e rimodulare il programma della bretella perché le rilevanti modifiche sulla città e sul suo assetto infrastrutturale possano essere riconsiderate e condivise. L’opera infatti, pur rientrando in una condivisibile generale strategia regionale di velocizzazione della rete ferroviaria, è invero, nella sua impostazione, spostata e strutturata in modo da guastare e ledere profondamente Sulmona e la sua stazione ferroviaria.

E’ solo nella scorsa seduta del CC che, dopo la nostra ennesima richiesta, la bretella è stata portata alla discussione come punto all’ordine del giorno. Ma ancora una volta il Sindaco e la sua amministrazione, messi di fronte alla richiesta di esprimere chiaramente un giudizio, hanno taciuto non esprimendo opinione contraria nè adducendo alcuna giustificazione a sostegno dell’opera. Un Sindaco incredibilmente e indecorosamente muto per tutta la durata del consiglio durante il quale non è stato prodotto un giudizio netto e definitivo su tale progetto. L’Assessore Angelone ha parlato, nella sua relazione, di ristori e opere aggiuntive da chiedere a RFI a margine del progetto.

Un ristoro che in quanto tale (risarcimento, compenso) rivela il danno prodotto per le conseguenze che questo progetto, se realizzato, avrebbe per la nostra città. Nel frattempo è giunta notizia che la commissione Trasporti del Senato, della quale fa parte anche la senatrice Di Girolamo, abbia espresso un parere negativo e comunque sfavorevole nei confronti del progetto, dicendosi pronta a rivederne l’impostazione.

Qualcuno sui social sostiene che dietro questo ripensamento ci sia la possibilità che i fondi destinati dal Masterplan alla bretella possano essere stornati, dal governo, verso altre priorità e altri territori. (forse per il Ponte di Genova) Noi ci auguriamo naturalmente che ciò non avvenga e per questo, abbiamo richiesto e sollecitato la convocazione dei capigruppo al CC unitamente ad una audizione della senatrice Di Girolamo.

A questo punto riteniamo importante esprimere con chiarezza due punti fondamentali:

  1. Impegnare la senatrice Di Girolamo a mantenere i fondi già riservati alla nostra città;

  2. Rimodulare il progetto che, nell’ottica di una velocizzazione della tratta L’Aquila- Pescara, individuando soluzioni alternative. Che siamo certi esistono.

Leave a Reply


Trackbacks