Politica

Salvati: bene l’avvio del servizio  scuolabus, ma la  città merita di più. Molto.

 

Duro attacco della consigliera comunale  da tempo passata fra i banchi di opposizione che se da una parte esprime apprezzamento per l’Assessore ai trasporti Biagi dall’altro rivolge una critica severa, una vera e propria censura, alla lentenzza e inefficienza  sul modo di operare a Palazzo San Francesco. Poi l’affondo più significativo quando parla dello stato di abbandono e quindi di degrado risultato  della miopia, indifferenza e immobilismo della maggioranza consiliare che è riscontrabile  su una serie di “incompiute”. Insomma si apre una fase nuova “molto calda” per la politica sulmonese

 

Sulmona, 14 settembre – Finalmente il servizio di scuolabus è disponibile anche in alcune zone del centro città di Sulmona per la Scuola Elementare Lombardo Radice. E’ un risultato importante perché le richieste dei tanti genitori, di cui ho fatto da portavoce, sono state ascoltate e va riconosciuto il merito al settore preposto e all’Assessore Biagi. Ma adesso !!????
Adesso ci aspettiamo tutti che il servizio diventi permanente e non solo una “fase sperimentale” e che sopratutto risponda alle esigenze di tutte le famiglie che usufruiranno del servizio. Infatti credo che sia giusto e doveroso che il servizio venga esteso anche ad altre realtà scolastiche della città di Sulmona. Lo scrive oggi in una nota Roberta Salvati Consigliere comunale di Sulmona

 “Lo scuolabus è utilissimo per tutte le famiglie e, viste le pessime condizioni in cui versa l’edilizia scolastica nella nostra città, un’apertura al cambiamento – prosegue Salvati – dimostrerebbe una visione nuova di civiltà oltre che per i servizi, per agevolare le tante famiglie che ne hanno bisogno e che sopratutto pagano le tasse.  Ora mi aspetto che la stessa attenzione e “tempestività” vengano riservati anche al discorso relativo alle palestre. La Lombardo-Radice ha il pulmino ma non la palestra!!! La tensostruttura utilizzata l’anno scorso per l’attività fisica non c’è!!!  Ma la scuola è iniziata già da qualche giorno!!!!

È vergognoso, costringere i bambini e i ragazzi a non svolgere con regolarità tutte le attività scolastiche e sopratutto l’attività motoria, la giunta comunale eviti ingiustificabili ritardi a discapito solo dei più giovani cittadini e risolva immediatamente il problema. Comunque era ora che un assessore ascoltasse un consigliere comunale, per giunta di minoranza, per una causa giusta e per un fine utile ai cittadini.

Dico questo perché in passato alcuni assessori hanno preferito non realizzare idee e progetti, mettendo in primo piano il proprio personalismo e il proprio colore politico a discapito del bene comune. Sappiamo tutti che i problemi sono tanti quanto i ritardi nella realizzazione dei progetti. I gravi problemi dell’edilizia scolastica, il sistema di videosorveglianza, il degrado del verde pubblico. 
Se ne parla da tanto ma si fa poco o niente. Dispiace constatare che queste mattine di inizio scuola le erbacce sovrastavano le scuole di Sulmona e che questo biglietto da visita sia divenuto la cartina tornasole di un degrado generalizzato a partire dai parchi e a finire alle strade cittadine : è un messaggio sbagliato da inviare a tutti i bambini e ragazzi della nostra città.

La cura del bene comune è la base per una corretta crescita nel rispetto degli altri. Ma se questo rispetto non parte, dalle Istituzioni, Comune, Provincia, Regione ed oltre e nello specifico non parte da chi può con il proprio ruolo amministrativo fare la differenza, come si può pensare di educare gli altri al rispetto?
Penso, a questo proposito, allo stato di abbandono e quindi di degrado risultato della miopia, indifferenza e immobilismo della maggioranza consiliare che è riscontrabile nella mancata lungimiranza per l’affidamento delle tante aree pubbliche che associazioni o privati vorrebbero avere l’opportunità di gestire.

Così come all’area Celestiniana, per la quale ho profuso un grande impegno con il prezioso aiuto dell’associazione che porta il suo nome e che ha sempre dimostrato il proprio legame e rispetto per quel luogo simbolo della città, ma che nonostante il lungo tempo trascorso, versa ancora in un indecente degrado. Penso ancora al parco fluviale, al parco giochi di viale Togliatti, ai marciapiede, alla villa comunale, ai lavori del sisma e questi sono solo alcuni esempi dello stato di abbandono in cui versa Sulmona.
Francamente meritiamo di più, questa città merita una maggiore attenzione e cura e spero, mi auguro, che la giunta e la maggioranza se ne rendano conto e al più presto, altrimenti mi viene solo da pensare: “campa cavallo che l’erba cresce”. (h. 13,00)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.