Politica

Rilanciare la vertenza Centro Abruzzo

Secondo l’Associazione ” Jamm’mo’ ” non c’è più’ tempo da perdere. E’ necessario costruire l’Unità politica del territorio e la  riunificazione delle  tante vertenze in atto in un’unica piattaforma programmatica  che oggi appare  la strada maestra da seguire

 

Sulmona, 9 novembre- L’Associazione  jamm’ mo’  ritiene che sia ormai indispensabile, per la sopravvivenza dell’Abruzzo Mediano,  costituire una piattaforma programmatica che rilanci  la Vertenza del Centro Abruzzo attraverso  una mobilitazione generale”Una Vertenza  per chiedere interventi immediati rivolti ad arginare il continuo spopolamento innescato dalla crisi economica e dai progressivi tagli ai servizi pubblici.

L’Associazione ribadisce:  “La questione politica che vogliamo sollevare con la Vertenza territoriale non è  espressione di uno sterile campanilismo  inconcludente, ma  una  risposta necessaria rivolta ad arginare un decadimento socio economico   ormai certo.”

I dati sullo spopolamento divulgati in questi giorni testimoniano che la politica dei tagli ai servizi pubblici ed i mancati investimenti nei  settori strategici come cultura, turismo, ricerca e sviluppo ed  industria sta determinando una repentina regressione del tessuto economico e sociale dell’ intero Territorio.

L’Unità politica del Centro Abruzzo e la  riunificazione delle  tante vertenze in atto in un’unica piattaforma programmatica  è la strada maestra.

  • La nostra Associazione il 30 Novembre presso l’Auditorium del Vescovado partirà con un’Assemblea Pubblica per avviare il percorso vertenziale e  tornare a rilanciare il dibattito  sulla necessità di mettere in atto urgenti  politiche a sostegno della crescita .

L’ Associazione Jamm’ mo’ ritiene che il Centro Abruzzo debba tornare ad essere una risorsa per l’intera Regione e non più un camera di compensazione per ristabilire equilibri di bilancio.

Il Consiglio direttivo Jamm’ mo’: “Siamo convinti  che il tempo sia ormai scaduto  pertanto chiediamo alla politica del territorio uno scatto di orgoglio ed uno sforzo all’unitarietà, in quella che sembra  configurarsi come  l’ultima delle battaglie”.

Tanti gli argomenti che saranno presentati in assemblea  dalla Sanità al Tribunale per finire con il Centro Storico e l’emergenza logistica delle scuole. Le nostre proposte, elaborate da professionisti del Settore attraverso un’attività di analisi e studio, saranno discusse da cittadini e soci al fine di arrivare attraverso il contributo di tutti i partecipanti ad una sintesi complessiva.(h. 14,30)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.