Cultura

Raiano, i finalisti del concorso di poesia dialettale “Vie della Memoria Vittorio Monaco

Raiano 29 settembre -E’ il letterato e docente universitario di Chieti, Vito Moretti, il vincitore della IX edizione del Premio Nazionale Poesia in dialetto “Vie della Memoria Vittorio Monaco”. Un appuntamento, promosso da SPI CGIL Abruzzo e organizzato dal Centro Studi e Ricerche Vittorio Monaco, che è diventato ormai un must dei concorsi letterari italiani.

Il nome del vincitore della medaglia d’oro, deciso da una giuria di nomi illustri e presieduta dal professor Marcello Teodonio, è stato annunciato da Marco Del Prete, il vicepresidente del Centro Studi, che ha anche riportato le motivazioni della scelta.

Il Premio è anche l’occasione per omaggiare un poeta abruzzese e quest’anno è stato dedicato alla memoria di Ottaviano Giannangeli, l’intellettuale scomparso nel mese di dicembre, a cui sarà dedicata l’apertura di una biblioteca del paese, è stato ricordato attraverso le sue opere, interpretate anche dagli intervalli musicali dell’organista Melina di Cesare.

Al concorso hanno partecipato 44 poeti provenienti da tutta Italia, 20 dei quali sono stati ammessi in finale e oggi facevano parte della gremita aula magna del Comune di Raiano.

Ad aggiudicarsi la seconda e terza medaglia, ZANOL CORRADO, di Capriana, in provincia di Trento e BORGINI GERMANA di Santarcangelo di Romagna, in provincia di Rimini. Ogni poesia è stata letta dall’autore nel dialetto di origine in Italiano dall’attrice Tiziana Di Tonno. Al concorso le opere ammesse avevano il compito di parlare di lavoro, storia e impegno sociale.

Tra gli altri premiati, GARCEA NICOLA di Cesena con una poesia in dialetto calabrese, a cui è stato consegnata una scultura in pietra raffigurante una mano intenta a scrivere del Maestro Diego Mostacci.

“Una delle più belle edizioni dell’iniziativa, che si è svolta in un clima di entusiasmo, a cui hanno partecipato opere di altissima qualità e a cui è seguita una visita guidata e l’apertura della biblioteca Giannangeli” ha affermato Domenico D’Aurora, il Coordinatore del Premio  che ha anticipato “La decima edizione del premio, si svolgerà a Pettorano, paese d’origine di Monaco, nel decennale della sua scomparsa.”

Infine Bruno Di Bartolo, presidente del Centro studi e ricerche Monaco, ha invitato anche i giovani autori a partecipare alle future edizioni del concorso di poesia dialettale.

 

Manuela Susi

 

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.