Cultura

Presentato a Sulmona “SOLO” l’ultimo libro del sen. Riccardo Nencini

  Sulmona, 29 settembre- Presentato questa mattina a Sulmona,nella sala Convegni del Vescovado, ‘SOLO’ l’ultimo libro del Sen. Riccardo Nencini,Presidente della Commissione Cultura del Senato. Edito da Mondadori il Volume, circa 670 pagine, è la ricostruzione attenta,puntuale molto documentata  in forma romanzesca della vita di Giacomo Matteotti

A dialogare con l’autore il gornalista Giovanni Ruscitti alla presenza  di curiosi, cittadini, molti rappresnetati di partiti e candidati alle prosdsime amministrative e poi alcune delegezioni di studenti del Liceo Classico e del Liceo Scientifico..

Ne è venuto fuori un confronto di indubbio interesse tenendo conto che Matteotti è stato il primo vero antagonista di Mussolini. Nencini ne ha ricostruito con la previsione dello studioso e del ricercatore la vita di questo grande eroe italiano: l’infanzia, le prime esperienze politiche,l a militanza comune  nel Partito socialista Italiano.

Poi le sue esperienze in Parlamento ( dal 1919 al 1924), la durissima opposizione al Fascismo nascente che poi gli costò la vita. Nel  corso del  confronto si è parlato anche dell’esplusione di Matteotti dal partito socialista e la nasciata del Partito Socialista unificato che lo  vide subito Segretario nazionale. Ma intanto agli inizi del 1924 il clima politico era divenuto ormai difficile e dopo le elezioni dell’aprile dello stesso anno Matteotti apri alla Camera proprio con una sua mozione la  questiione dei brogli elettorali

La mozione fu respinta a larghissima maggioranza e appena un mese dopo( il 10 giugno) avvenne il  sequestro e poi la sua uccisione in un pomeriggio di un giorno qualsiasi mentre si ecava a piedi da casa verso Montecitorio per continuare i suoi studi e le sue ricerche presso la biblioteca della Camera.Tutto il resto dal mandante agli autori del sequestro e dell’omicidio, al ruolo della politica italiana negli anni successivi, all’espansione in Italia ed Europa del fascismo, ai tanti altri protagonisti e vittime di quella stagione difficile per il nostro Paese e per la nostra società. Insomma una bella iniziativa editoriale e sopratutto una bella opportunità per i tanti giovani anche di Sulmona di poter riflettere su un pezzo fondamentale della storia del nostro Paese.

 Lucilla Di Marco

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.