Mercoledi, 24 aprile 2019

Politiche europee: il Consiglio regionale finanzia tre borse di studio


2018/12/27 09:350 comments

 

Sulmona, 27 dicembre- Il Consiglio regionale dell’Abruzzo  finanzia n. 3 borse di ricerca a favore di laureati dell’Università degli Studi di Teramo  per lo svolgimento  delle seguenti attività:  analisi delle proposte di atti europei selezionati negli indirizzi approvati dal Consiglio regionale o di eventuali altre proposte ritenute di interesse;  ricerca della legislazione europea, statale e regionale di interesse rispetto alle predette proposte, della documentazione europea e statale collegata, delle posizioni eventualmente elaborate da altre Regioni ed Assemblee legislative regionali italiane ed europee;  redazione di tabelle di concordanza utili ai fini dell’istruttoria di competenza del Servizio Affari istituzionali ed europei finalizzata all’individuazione di elementi di riflessione per eventuali osservazioni regionali nell’ambito delle diverse forme di partecipazione in fase ascendente; traduzione in italiano dei testi dei progetti notificati dagli altri Stati membri dell’UE e ricerca della omologa disciplina statale o regionale italiana ai fini dell’istruttoria di competenza del Servizio Affari istituzionali ed europei finalizzata all’individuazione di elementi di analisi per eventuali osservazioni regionali (art.12 L.R. n. 39/2014);  supporto al Servizio Affari Istituzionali ed Europei nelle attività di assistenza al Presidente del Consiglio alle sedute di coordinamento delle Assemblee legislative regionali ed europee, quali la Conferenza dei Presidenti delle Assemblee delle Regioni e delle Province autonome e la Conferenza delle Assemblee legislative regionali europee (CALRE), con particolare riguardo all’attività di traduzione dei testi in italiano

Le borse di ricerca sono rivolte a laureati dell’Università degli Studi di Teramo in possesso di Laurea Magistrale o di Laurea vecchio ordinamento con esperienze di studio nel diritto e nelle politiche dell’Unione Europea, nonché in possesso di titoli di studio e di idoneità a svolgere le attività che saranno finanziate con la erogazione delle borse di ricerca della durata di mesi 12 (dodici) a decorrere dal giorno successivo alla comunicazione, a cura dell’Università, degli esiti della selezione dei beneficiari delle borse di ricerca. Le borse di ricerca sono articolate in sessioni di studio, ricerca e produzione di contributi da svolgere presso l’Università e in sessioni di partecipazione alle attività del Consiglio regionale relative ai processi europei. La scadenza per la prsentazione delle relative domande è fissata al 19 gennaio 2019. (h.9,30)

 

Leave a Reply


Trackbacks