Martedi, 13 febbraio 2018

Pd: ma Rotondi (Fi) che ne sa dell’Abruzzo?


2018/02/12 17:350 comments

Sulmona, 12 febbraio-“Se quello al Pd è un voto perso, il voto a Rotondi è un voto contro l’Abruzzo non solo perché lui non è abruzzese ed è stato catapultato qui solo per ragioni elettorali, ma anche perché lui sta con Salvini e, quindi, contro la nostra regione“. Non si è fatta attendere la risposta del Pd abruzzese a Gianfranco Rotondi, candidato di Forza Italia nel proporzionale alla Camera nel collegio Chieti-Pescara, che in occasione della manifestazione per inaugurare il suo comitato elettorale aveva dichiarato che un “voto al Pd è un voto perso”.

 Dice ancora il Pd “Rotondi ancora una volta dimostra di non conoscere affatto gli abruzzesi, che sicuramente non si faranno dire da un uomo che del nostro territorio conosce solo l’amaro come e chi votare. Un candidato che, va ricordato, annovera fra i simboli a suo sostegno quello della Lega Nord, un partito che ha fatto la sua fortuna fomentando l’odio verso i “terroni”, fra cui gli abruzzesi stessi. Il partito democratico è l’unico che ha schierato i suoi migliori uomini e le sue migliori donne per rappresentare il nostro territorio a Roma e per portare le nostre istanze nei tavoli di governo. Abbiamo un programma chiaro e concreto e siamo l’unico vero grande partito d’Italia. Rotondi, piuttosto che pensare al 4 marzo, pensasse a studiare un po’ di storia e geografia abruzzese, in modo che, qualora fosse eletto, possa, per la prima volta nella sua carriera politica, fare anche un solo intervento in favore del nostro Abruzzo”. (h. 17,00)

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply


Trackbacks