Cultura

Pacentro: un successo il concerto “la musica oltre i confini”

 

Pacentro, 8 luglio- È stato un successo il concerto “La musica oltre i confini, viaggio per il mondo tra sacro e profano”, ideato e organizzato da Sondria D’Amato, che si è svolto, ieri pomeriggio 7 luglio, nel chiostro dell’ex convento dei Minori Osservanti di Pacentro. Oltre quindici artisti coinvolti e due cori, con oltre 20 elementi ciascuno, hanno condotto oltre 200 spettatori in un inconsueto pomeriggio.

Il concerto ha rappresentato un viaggio in musica attraverso epoche diverse alla conoscenza delle varie identità culturali nel mondo. Un viaggio nella magniloquenza della musica barocca, nel melodramma giocoso di Rossini, nell’opera buffa di Mozart, nell’essenzialità poetica di Handel, non sono mancati poi riferimenti alla musica corale della penisola scandinava con le musiche di Ola Gjeilo, alla musica russa popolare e classifica di Shostakovich e al folklore romeno di Pann. Un viaggio nel popolare tango argentino di Gardel, nei canti della tradizione ebraica ed ortodossa, nella musica religiosa afro-americana della regina del Gospel Mahalia Jackson e, infine, nei capolavori delle colonne sonore per il cinema di Ennio Morricone e Nino Rota.

Gli artisti che hanno dato vita a questa straordinaria esperienza sono stati: padre Daniel Mititelu, autorità religiosa della Diocesi Ortodossa Romena in Italia, e il soprano Claudia Mititelu, Maurizio Di Veroli, Luana Mariani e Alessandro Cerri del Progetto Davka Jewish Music gruppo impegnato nella diffusione di musica e cultura ebraica, Giorgio Tenisci baritono vincitore del Premio del Pubblico della XXXIII edizione del Concorso Internazionale di canto lirico Maria Caniglia 2016, Federico Brucato, pianista di fama internazionale che ha collaborato con Renato Carosone, Paolo Conte, Andrea Bocelli ed Harry James, il soprano Caterina Pacella, la pianista Sabrina Cardone, Rosanna Di Lisio e Massimo Domenicano, il Quartetto d’Archi “Qui Pro Quortet” con Massimo Pacella, Germana Rossi, Chiara Ciancone e Sara Ciancone, il Coro Cordis Cantus diretto da Sondria e il coro della Cappella Musicale Pamphiliana diretto da Alessandro Sabatini.

“Ringraziamo Sondria D’Amato” è intervenuto al termine il sindaco di Pacentro Guido Angellili “per averci dato l’opportunità di partecipare a questo straordinario concerto che ci ha fatto riflettere come la musica e la cultura veramente possono valicare ogni confine e portare al confronto e alla conoscenza, quindi alla tolleranza, promuovendo pace, bellezza e condivisione”. ( h. 17,00)

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.