Attualità

Pacentro in festa per la visita del segretario di Stato Americano Mike Pompeo

Pacentro 3 Ottobre- Giornata dalle innumerevoli emozioni, ricordi, gioie, commozioni, quella che si è vissuta questa mattina a Pacentro borgo secolare dell’Abruzzo ulteriore, per la visita del segretario degli Stati uniti d’America Mike Pompeo, abruzzese e pacentrano d’origine, paese dal quale i bisnonni partirono per emigrare negli Stati uniti d’America in cerca di fortuna che in seguito hanno ottenuto.

La giornata ha avuto inizio sin dalle prime ore del mattino con i cittadini in trepidante attesa dell’arrivo del suo concittadino ex capo e numero uno della CIA americana. Presenti il presidente della regione Abruzzo Marco Marsilio, il sindaco di Pacentro Guido Angelilli, autorità civili, militari, per una giornata che entra di diritto nella storia sia di Pacentro, sia della valle peligna, sia dell’’intera regione Abruzzo. Alle ore dodici Mike Pompeo è giunto a Pacentro ha fatto sosta dinnanzi il monumento ai caduti di guerra, in seguito si è incamminato in corteo lungo le strade del centro storico del paese transitando in Piazza Umberto primo per imboccare via San Francesco dove è la casa natale dalla quale i bisnonni partirono per gli stati uniti. Mike Pompeo è giunto dinnanzi l’abitazione e non ha nascosto l’emozione di essere a Pacentro luogo delle sue origini, delle sue radici, che mai sono state recise.

È stato accolto dai cittadini da un lungo commosso applauso; non sono mancati i curiosi del caso per vivere questa storica giornata. Mike Pompeo è entrato all’interno dell’abitazione dei bisnonni oggi di proprietà del signor Vincenzo De Capite Mancini e della sua signora Enza Nardilli. Il signor Vincenzo ha acquistato l’abitazione negli anni ottanta dalla signora Gemma Pompeo figlia di Nicola Pompeo noto imprenditore agricolo e  produttore di vino. Mile Pompeo si è trattenuto all’interno della casa alcuni minuti per vedere attentamente il luogo della partenza dei suoi antenati. Mike Pompeo giunto dinnanzi l’abitazione prima di entrare si è soffermato a leggere una dedica con i ragazzi delle scuole elementari.

Presente a Pacentro anche l’avvocato del foro di Pescara Pier Giorgio Pompeo originario di Pacentro parente, cugino alla lontana di Mike Pompeo il quale, nella sua intervista, non ha nascosto l’emozione d’essere a Pacentro, ed ha espresso il desiderio di avere la possibilità di poter abbracciare Mike al fine di rinsaldare una secolare parentela, le secolari radici abruzzesi, le quali mai si recisero, mai si recidono, mai si recideranno.

Un figlio dell’Abruzzo, un cittadino di Pacentro Mike Pompeo, che torna nella sua terra d’origine accolto dalla sua gente, forte e gentile come tradizione regionale vuole. Alcuni occhi erano velati dalle lacrime con la memoria che corre lontano, alla storia dei paesi d’Abruzzo, i quali hanno visto partire molte persone per affrontare la dura realtà dell’emigrazione. Michael Richard Pompeo detto Mike è un noto politico ed imprenditore degli Stati Uniti d’America, ex capo e numero uno della CIA, l’agenzia di spionaggio civile del governo degli stati uniti d’America, ed attualmente segretario di Stato degli Stati Uniti d’America carica conferitagli dal presidente statunitense Donald Trump.

Membro della camera dei rappresentanti del Kansas Mike Pompeo ha lavorato in vari settori professionali, sino a raggiungere l’attuale carica politico istituzionale, che ne fa il numero due degli Stati Uniti d’America dopo il presidente Donald Trump. Si occupa di politica estera ed è stato l’artefice del vertice fra gli Stati uniti d’America e la Corea del Nord. Gli Stati Uniti d’America hanno accolto molte persone ed hanno consentito a tutti di rifarsi una vita, di avere fortuna, soddisfazioni. Gli Stati Uniti e l’Italia si uniscono ancor di più con questa visita storica di Mike Pompeo in Italia, consolidando una vetusta amicizia, stima, rispetto reciproci fra le due nazioni. Un figlio dell’Abruzzo Mike Pompeo, che torna nella sue terra, realizzando ancora una volta il prezioso legame con le origini, che rappresentano il prezioso passato, il quale collega il presente al futuro.

 

  foto servizio  di Andrea Pantaleo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.