Attualità

Orienteering: una caccia al tesoro per scoprire la città e favorire la ricerca sul dolore cronico

 Sulmona, 2 ottobre – Una gara di orienteering, uno sport che coniuga la corsa alla scoperta del territorio, si svolgerà domenica  7 ottobre  nel centro storico di Sulmona. L’iniziativa è rivolta soprattutto alle famiglie, ma anche a persone che abbiano voglia di partecipare singolarmente, e ha lo scopo di raccogliere fondi per l’ISAL, una fondazione che si occupa di ricerca sul dolore.

Una sorta di caccia al tesoro che inizierà domenica alle 17:00 da piazza Garibaldi, dove ci si potrà iscrivere e ricevere informazioni sullo svolgimento dell’iniziativa.Ma le regole dell’orienteering sono già note: i partecipanti ricevono una cartina in cui sono indicati una serie di check point, che dovranno essere raggiunti nel minor tempo possibile per aggiudicarsi la vittoria.

Un’iniziativa che vuole incoraggiare le famiglie a vivere un momento di condivisione verso un obiettivo comune e a riscoprire il contatto con il luogo, attraverso la riscoperta di vicoli e piazze che raccontano la storia della propria città.

Sul percorso ci saranno dei punti di ristoro a cui si potrà accedere per sorseggiare birre prodotte localmente e succhi di frutta bio per i più piccoli. Per l’amministrazione comunale, che ha patrocinato l’iniziativa, l’obiettivo principale rimane quello di valorizzare il centro storico e incoraggiare le famiglie a viverlo attivamente. Ma la missione di questa manifestazione rimane quella di promuovere la raccolta fondi per questo istituto di ricerca che ha anche come missione, quella di informare i cittadini riguardo ad un problema che coinvolge il 25% della popolazione (1 persona su 4).

Proprio per sostenere i pazienti nella battaglia contro il dolore cronico, la Fondazione ha attivato un numero telefonico gratuito al quale si possono richiedere informazioni sui centri del dolore più vicini.

Inoltre, Chiara Moretti, ricercatrice e coordinatrice di “100 città contro il dolore”, una delle iniziative attive per diffondere le informazioni riguardo la tematica, ricorda  che“ Per far conoscere il problema si sono istituiti negli ospedali dei servizi, a carico del sistema sanitario nazionale, che trattano il dolore. Abbiamo attivato anche uno sportello di consulenza psicologica gratuita e uno sportello legale per le persone che hanno problemi con patologie invalidanti e le ripercussioni sulla propria vita professionale.”

Per sostenere il nobile scopo si sono unite insieme alla l’ASD Sport Orienteering Sulmona, la  FISO Abruzzo, Slow Food, Panathlon Club, Lions Club, UNUCI e Ovidio Running.

Per iscriversi basta recarsi sul posto, domenica alle 17:00 e consegnare la propria quota di partecipazione:

  • Individuale € 5,00 (carta percorso e bicchiere di birra nei Punto Drink)
  • Famiglie € 10,00 (carta percorso e bicchiere di birra nei Punto Drink)
  • Piccolo gruppo (max 4 persone) € 5,00 a persona (carta percorso e bicchiere di birra nei Punto Drink)

 

Manuela Susi

 

 

 

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.