Economia

Ora basta: Cisl e Cgil chiedono ora alla Asl n.1 di fare chiarezza.Non agli accordi separati

 

Sulmona,18 giugno– Dura e secca posizione del Segretario Generale della Cisl Fp  e della Fp Cgil della Provincia dell’Aquila nei confronti della Direzione Asl n.1  dellaProvincia dell’Aquila. ”  Le scriventi Organizzazioni Sindacali, scrivono in una nota,apprendono dagli organi di stampa che nella giornata di lunedì si è svolto un incontro tra il Direttore Generale della ASL ed i rappresentanti della UIL FPL della provincia dell’Aquila e che al termine di tale incontro è stato raggiunto un accordo su diversi temi sia da un punto di vista contrattuale che per quanto riguarda la politica Aziendale inerente il personale.Premesso che il sistema delle relazioni sindacali è regolamentato dal vigente CCNL e che solo all’interno di tali regole vengono, appunto, costruite le relazioni sindacali, chiediamo al Direttore Generale della ASL, dott. Roberto Testa, di confermare o meno il citato accordo annunciato a mezzo stampa dalla UIL e contestualmente chiediamo di conoscerne i contenuti in maniera formale e dettagliata.Nell’ipotesi in cui, invece, non vi sia stato alcun accordo, chiediamo comunque, ed in maniera formale, di essere informati sulle materie ed atti di valenza generale, in materia di organizzazione o aventi riflessi sul rapporto di lavoro così come previsto dal vigente CCNL.

Inoltre corre l’obbligo di evidenziare che la “piattaforma” unitaria di rivendicazione sindacale, riguardante sia temi contrattuali che temi generali, è stata trasmessa circa un anno fa alla ASL 1 di Avezzano Sulmona L’Aquila, è stata sottoscritta unitariamente dalla FP CGIL, dalla CISL FP e dalla UIL FPL e, pertanto, gli argomenti contenuti nella stessa, devono essere discussi ed affrontati congiuntamente con tutte le sigle sindacali firmatarie della medesima piattaforma.Per quanto concerne invece la mancata partecipazione sia del Direttore Generale (o di suo delegato) che dei rappresentanti sindacali della UIL all’incontro convocato dal Consigliere Regionale Pietrucci, sempre nella giornata di lunedì u.s., le motivazioni sembrerebbero trovare risposta proprio nelle dichiarazioni della UIL che, a quanto pare, avevano già concordato una riunione separata con la ASL.Pur rispettando le legittime prerogative di ogni organizzazione sindacale, riteniamo, oggi più che mai, che un confronto aperto a tutti i portatori di interesse avrebbe sicuramente potuto portare ad accordi migliori e ad una condivisione di un percorso – oltre che al metodo da utilizzare per raggiungere i numerosi e difficoltosi obiettivi da conquistare – nell’esclusivo interesse delle lavoratrici e dei lavoratori della ASL di Avezzano Sulmona L’Aquila e degli utenti che a questa ASL si rivolgono per ricevere le cure di cui hanno bisogno.Tutto quanto ciò premesso, le scriventi OO.SS. chiedono, al Direttore Generale della ASL 1, che venga fatta immediatamente chiarezza sui succitati argomenti, in caso contrario ci vedremo costretti, nostro malgrado, ad attivare ogni forma di lotta e di protesta a tutela dei diritti delle lavoratrici e dei lavoratori.

 

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.