Giovedi, 22 novembre 2018

Un eroico Micochero, salva il risultato: 6°assoluto nel Trofeo Dunlop 1000


2018/10/15 21:010 comments

Sulmona, 15 Ottobre- La squadra aveva preparato al meglio la moto, lui si era allenato come non mai, il test pre-gara aveva dato riscontri al di là delle più rosee aspettative. Sembrava andare tutto per il meglio per Christian Micochero quando, purtroppo, si fratturava in malo modo il braccio sx. nel corso dell’ultimo allenamento in sella alla sua pit-bike, due settimane prima del doppio appuntamento del 13 e 14 Ottobre, in programma sul circuito internazionale di Misano Adriatico, ultime due tappe del Trofeo Dunlop 1000, campionato italiano di velocità.

Per un qualsiasi “comune mortale” in questi casi, tra riduzione della frattura, gesso e riabilitazione, sono necessari quasi due mesi per il recupero completo dell’arto, ma la voglia di correre e la volontà d’acciaio dei grandi piloti di moto, si sa, hanno scritto pagine “miracolose” di questo sport. Christian non è da meno. Non gli manca una forza di volontà fuori dal comune e il suo “coach” Corrado Tuzii, ex-pilota del motomondiale 500, è amico personale del famoso Dott. Claudio Costa, il medico che cura da sempre i più grandi campioni della storia, da Doohan a Valentino Rossi.

Seguendo le preziose indicazioni del celebre medico, Micochero si presenta al doppio appuntamento appena due settimane dopo il brutto incidente, pronto a difendere con i denti il suo 5°posto assoluto in classifica maturato nel corso dell’intera stagione e che rischierebbe altrimenti di essere irrimediabilmente compromesso.

Come se non bastasse, ci si mette anche un problema tecnico a complicare il tutto. Dopo appena 4 giri di prove libere del venerdì, una lesione inaspettata di un cavallotto dell’albero a camme, causa una fuoriuscita di olio dalla testata e conseguente stop. Ce ne sarebbe a sufficienza per gettare la spugna, ma nella squadra del Motoclub Abruzzo la parola “arrendersi” non è contemplata. Così si riparte subito alla volta di Sulmona, per prendere una testata di ricambio tolta a un vecchio motore rotto lo scorso anno e riportarla su a Misano. Praticamente 900 Km. di auto in un solo giorno, più una nottata in bianco per riparare il motore ma Sabato mattina tutto è pronto per qualifiche e gara.

Christian Micochero, in queste condizioni, si aggiudica il 7° miglior tempo in prova e riesce ad ottenere anche il 7° posto in gara 1, stringendo i denti e portando a casa punti preziosi.Si ripete poi il giorno dopo, in gara 2, cogliendo un altro buon 7°posto, ma in maniera ancor più sorprendente. Scattato in maniera ancor più decisa dalla terza fila, infatti, Christian riesce ad agganciarsi al trenino dei primi 7 piloti che lottano per la vittoria, staccando nettamente il resto del gruppo.

Incurante dei dolori all’avambraccio, il pilota ovidiano lotta come un leone e occupa la 5^posizione nel gruppetto fino a più di metà gara, portando lo stesso ritmo dei primi, e cedendo solo negli ultimi 2 giri, ormai stremato dalla fatica. Grazie al bottino di punti guadagnato con queste due gare stoiche, Micochero salva il risultato della stagione, terminando al 6°posto assoluto nella classifica generale, limitando al massimo i danni, ma soprattutto conquistandosi la stima e il rispetto dei suoi avversari in primis, e ancor di più di tutti i suoi sostenitori. (h.21,00)

 

 

Leave a Reply


Trackbacks