Lunedi, 20 novembre 2017

E’ morto Guido Conti


2017/11/18 08:211 comment

Sulmona  18 novembre–  E’ stato trovato morto  nella tarda serata di ieri  all’interno  di una Smart, intestata alla figlia, il Generale della Forestale Guido Conti. Da una prima ricognizione sembra che a determinare il decesso dell’uomo sia stato un colpo d’arma da fuoco ma non si esclude che possa essersi trattato di un gesto estremo. Il generale aveva 58 anni e da appena un mese  aveva lasciato l’incarico per pensionamento per assumere un nuovo importante ruolo all’interno di una multinazionale nel settore petrolifero. La vettura con il corpo dell’uomo è stata ritrovata lungo la strada provinciale Sulmona-Pacentro alle pendici del monte Morrone (h.8,00)

La morte di Conti: il Cordoglio del sindaco di Pratola Antonella Di Nino

Sulmona, 18 novembre- “Sono profondamente colpita nell’apprendere la notizia della tragica e improvissa scomparsa del Generale Guido Conti, persona di grande valore umano che ha dato lustro alle istituzioni e al nostro territorio con il suo impegno nel contrasto ai reati ambientali e nell’affermazione dei valori della legalità.  A nome di tutta l’amministrazione comunale di Pratola Peligna esprimo il profondo cordoglio e la piena vicinanza alla famiglia. La comunità perde una figura di spessore e una guida di rilevante competenza, sempre legata al suo territorio come hanno dimostrato anche le ultime vicende legate agli incendi sul Morrone”. È quanto dichiara in una nota il Sindaco di Pratola Peligna Antonella Di Nino.(h. 8,30)

Conti: una carriera prestigiosa e tante inchieste scottanti

Sulmona, 18 novembre Una carriera intensa e prestigiosa caratterizzata da una serie di inchieste scottanti condotte a tuttio campo come quella sulla discarica dei veleni del Polo chimico di Bussi (Pe) e poi la la strada Mare Monti, Cabina di regia a Spoltore ( con arresto del presidente del Presidente del Consiglio regionale dell’epoca   e sindaco della città), Blu River di fiumi inquinati da diossina, sequestro di tutte le antenne a San Silvestro, traffici di rifiuti transregionali, la megatruffa ai danni della Thyssen di Terni o la mega inchiesta Gesenu a Perugia e la parte umbra di Earthquake  l’inchiesta sul terremoto in Abruzzo che aveva la centrale corruttiva a Perugia. E poi la sua conferenza tenuta a Sulmona lo scorso mese di Ottobre sulla vicenda dell’incendio del Morrone che l’estate scorsa per oltre venti gionri ha distrutto un patrimonio ambnientale di inestimabli valore e aprendo una serie di dubbi e interrogativi sulle cause dell’incendio.(h.9,00)

 Conti: Pezzopane, notizia orribile, abbraccio famiglia =

Sulmona,18 novembre– – “Guido Conti, generale della Forestale, autore di importanti azioni a protezione del nostro territorio e’ morto. Notizia davvero orribile. Abbraccio la famiglia. Mi sembra impossibile. Un uomo cosi’ forte. Dava il senso di una antica robustezza. Mi dispiace davvero tanto. Dio mio. Pace alla sua anima. Lo scrive la senatrice aquilana dePd tefania Pezzopane. “Era un grande lavoratore, avevamo  collaborato in varie occasioni e lo avevo sentito l’ultima volta questa estate per gli incendi del Morrone. Lui – ricorda la senatrice – aveva idee decise, e sembrava indistruttibile. Cosa sia potuto accadere in lui ed attorno a lui, non me ne riesco a fare una ragione” (h- 15,00)

 

Conti: il cordoglio del sindaco di Sulmona Anna Maria Casini

 Sulmona,18 novembre– Ho appreso con grande dolore della tragica scomparsa di Guido Conti, Generale di Brigata dell’Arma dei Carabinieri Forestali e fino a un mese fa comandante regionale Carabinieri Forestali dell’Umbria, già al comando provinciale del Corpo Forestale di Pescara, distrettuale di Sulmona e Avezzano, occupandosi di molte inchieste importanti per l’Abruzzo. Un uomo che ha fatto della legalità, dell’onestà e abnegazione alle istituzioni uno stile di vita. Un concittadino che ha dato tanto a Sulmona e al territorio. Stimato da tutti, non ha mai mancato di esprimere, in ogni occasione, l’amore per la sua città e per la sua gente. Durante i drammatici giorni vissuti da Sulmona e il territorio, a causa dei vasti incendi che hanno colpito le nostre montagne,  il Generale Guido Conti ha mostrato vicinanza concreta a questa città e al suo sindaco, con consigli e incoraggiamenti, trovando anche il tempo, tra i tanti impegni, di tenere un convegno per spiegare alle persone dinamiche e situazioni relative agli incendi boschivi. Sono sicura che sarà difficile per questa città dimenticare una persona come lui. A nome mio personale, dell’Amministrazione comunale e dell’intera Città porgo sentite condoglianze alla famiglia stringendomi al dolore di quanti lo hanno conosciuto, stimato e amato”. (h. 15,30)

 

Conti: il cordoglio del Presidente del Consiglio comunale di Sulmona Di Marzio

 Sulmona, 19 Novembre -Sono a ricordare, a nome personale e a nome dell’intero Consiglio Comunale, la figura del Gen. Guido Conti, la sua grande dedizione al lavoro e il senso dello Stato, valori che hanno caratterizzato il suo impegno professionale e che hanno contribuito al raggiungimento di importanti risultati nella tutela ambientale. Ai familiari del Generale Conti porgo sentite condoglianze nel ricordo di un uomo che, con passione, ha dedicato una parte della sua vita alla crescita ed al miglioramento della nostra società. Lo ha scritto in una nota il Presidente del Consiglio comunale di Sulmona Katia Di Marzio (h. 11,00)

 

Conti: domani a Sulmona i funerali. Autopsia conferma suicidio

Sulmona, 19 novembre– Si svolgeranno domani pomeriggio alle ore 15 i funerali del Generale dei Carabinieri Guido Conti trovato morto, con un colpo di arma da fuoco, nella notte tra venerdì e sabato dentro una vettura di piccola ciliondrata in una strada di periferia alle pendici di Monte Morrone. Intanto l’autopsia effettuta   sul corpo dell’ufficiale che si è trattato di suicidio

L’esame autoptico,infatti, affidato dalla Procura della Repubblica di Sulmona all’anatomopatologo Ildo Polidori ha accertato che uno solo è stato il colpo che ha determinato la morte dell’uomo Il proiettile, esploso da una pistola calibro 9, ha trapassato il cranio, penetrando dalla tempia destra e fuoriuscendo dalla tempia sinistra. Non sarebbero stati rilevati altri segni di violenza sul corpo del generale A conclusione dell’esame peritale la salma è stata riconsegnata ai familiari per l’allestimento della camera ardente che da questa mattina è stata aperta  nell’aula d’udienza al pian terreno del Tribunale (h. 14,30)

 

 

Morte di Conti: Lolli,infinita tristezza e profonda riconoscenza

 L’Aquila, 20 novembre– . “Un uomo di grande valore umano, che lascia un’impronta indelebile. La comunità abruzzese perde una figura di spessore e una guida di grande competenza e professionalità. Abbiamo potuto apprezzare, negli anni, il suo grande dinamismo e la sua puntuale disponibilità che lo hanno reso un importante riferimento a livello regionale e nazionale”. Il vice presidente Giovanni Lolli ricorda così il generale Guido Conti prematuramente scomparso in questi giorni. “Con il suo impegno e la sua sentita partecipazione – ha aggiunto Lolli – Conti ha dato lustro alle Istituzioni mostrando un forte senso dello Stato. Di fronte alla notizia della sua scomparsa desidero esprimere le più sentite condoglianze e la piena vicinanza alla sua famiglia da parte dell’intero governo regionale nel ricordo di un uomo che, con passione, ha dedicato la sua vita alla crescita e al miglioramento del nostro amato Abruzzo. La nostra regione perde così uno dei suoi uomini di riferimento, sempre in prima linea, al fianco delle popolazioni in situazioni di difficoltà e nel prestare aiuto e soccorso in casi di calamità. Abbiamo condiviso insieme molti momenti. Il contributo prezioso che ha saputo offrire resterà impresso in tutti noi con sincera gratitudine. In questo doloroso momento lo salutiamo con infinita tristezza e tanta riconoscenza”.

1 Comment

  • Andrea Pantaleo

    Scompare un validissimo Servitore dello Stato, Garante della Legalità, Trasparenza, Dedizione, Fedele alle Istituzioni ed alla Società Civile. Il Corpo Forestale dello Stato prima, l’Arma dei Carabinieri in seguito, l’Italia, perdono una presenza indimenticabile e preziosa. Porgo le mie più sentite condoglianze e cordoglio alla famiglia. Ora siamo drammaticamente più soli. Ciao Guido Grazie di Tutto.

    Andrea Pantaleo

Leave a Reply


Trackbacks