Giovedi, 22 novembre 2018

Marcozzi: trasporti, lo spostamento del terminal dei bus a Roma è solo provvissorio


2018/11/01 19:350 comments
Sulmona,1 Novembre– “Ancora strumentalizzazioni da parte del Pd che gioca sulla disinformazione anche per quanto riguarda la questione dell’Autostazione Tiburtina di Roma per l’arrivo dei Pullman. A quanto comunicato dal Comune di Roma l’intenzione rimane quella di mettere a gara il servizio e recuperare l’area del piazzale est della stazione, per dotare la città di un servizio più funzionale. Come del resto già ribadito nella nota diramata l’altro ieri da Linda Meleo, Assessore alla Città in Movimento di Roma Capitale, nella quale si chiariva che l’area di Anagnina è una soluzione temporanea, proprio per assicurare un nuovo hub intermodale per la città, un’area scelta in base agli studi effettuati da parte dei tecnici e uffici capitolini. Obiettivo finale di questo percorso è creare da una parte il potenziamento del nodo Anagnina, dall’altra istituire una nuova autostazione nel piazzale est di Tiburtina che però rispetti i criteri di legalità. Affermazioni però che la Senatrice Pezzopane ed il Pd fanno finta di non aver letto, perché ormai è chiaro che ogni occasione è buona per denigrare tutto quanto riguardi il M5S. Almeno fino al 10 febbraio, data delle elezioni in Abruzzo, che tanto spaventano un ormai morente PD locale”. Ad affermarlo è Sara Marcozzi, consigliere regionale e candidato presidente per il M5S in Abruzzo, che continua “A quanto sostiene Linda Meleo gli spazi dell’autostazione Tiburtina sono occupati abusivamente da marzo 2016, una situazione inconcepibile nella Capitale d’Italia che però a quanto pare non ha stupito nessun esponente né di centro destra né di centro sinistra. Ma invece ha stupito il M5S che della legalità e del rispetto delle regole ha fatto una vera e propria mission nella sua attività istituzionale” conclude Sara Marcuzzi.(h. 19,00)
__________________
Riportiamo integralmente la nota della Consigliera  regionale Sara Marcozzi.  Non possiamo però non rilevare che di fronte all’esigenza di tanti pendolari abruzzesi che giornalmente si spostano su Roma e che chiedono di evitare ulteriori disagi la Marcozzi se la prende con il Pd che starebbe strumentalizzando la vicenda senza però accorgersi che i più impegnati  nella difesa dei pendolari abruzzesi finora si sono dimostrati quelli di Fdi che dall’Aquila sopratutto si stanno muovendo con insistenza e senza dimenticare che sulla vicenda sono state presentate già diverse interrogazioni parlamentari da più gruppi politici. E cosa dovrebbero fare i partiti che della sindaca Raggi non apprezzano nulla? Applaudire  per una decisione assurda nel pieno dell’inverno? 

Leave a Reply


Trackbacks