Politica

Ma quale chiusura dell’Agenzia di Promozione Culturale a Sulmona ?

Solo allarmismi ed ” esternazioni” che hanno alimentato preoccupazione a livello cittadino. Antonietta La Porta (Lega) Consigliere regionale di Sulmona rassicura un po’ tutti spiegando che ” al momento non vi è nulla di definitivo. Anzi si sta lavorando per mantenere l’attuale status quo”. Meno male. Finalmente una buona notizia per la città.

 

Sulmona, 4 dicembre– “Dopo le esternazioni politiche di ieri, e la conseguente preoccupazione diffusasi a livello cittadino e territoriale circa l’accorpamento delle sedi di Apc Sulmona e Crbc Castel di Sangro a quella di Avezzano, sento di poter affermare che al momento non vi è nulla di definitivo. Anzi si sta lavorando a livello di governo regionale, per mantenere l’attuale status quo”. Lo dichiara in una nota il Consigliere regionale dell’Abruzzo Antonietta La Porta (Lega).

“Ribadisco pertanto che è da smentire la chiusura delle sedi di Sulmona e Castel di Sangro – evidenzia il Consigliere – e anche sull’accorpamento non esiste alcun documento ufficiale, ma solo una proposta su cui ragionare, ovvero la posizione organizzativa del responsabile. Di ieri il mio colloquio su questi temi con l’Assessore di riferimento Mauro Febbo. La maggioranza sta operando sull’ennesima posizione pregressa trovata in eredità”.

“Raccolgo quindi con favore l’esortazione del sindaco di Sulmona, ma devo anche segnalare, ancora, che mi sto occupando personalmente dallo scorso aprile di questa questione non riscontrando però, né da parte dell’amministrazione né di altri, un qualsiasi atto o interessamento a riguardo. La politica dovrebbe portare soluzioni e non servirsi dei problemi per sterili polemiche, che nulla aggiungono alle soluzioni stesse” conclude il Consigliere La Porta.(h. 13,00)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.