Giovedi, 20 settembre 2018

Le sorti dei tribunali non provinciali tra le priorità della Uil PA


2018/03/06 18:210 comments

Sulmona, 6 marzo- I diritti dei dipendenti dell’INPS, Agenzia delle Entrate,  comparto ministeri facente capo al dicastero Giustizia ed Interno nonché quelli operanti presso il tribunale e gli uffici della  Procura della città di Sulmona sono stati messi subito in agenda.Lo annuncia il Segretario provinciale della Uil PA  Mauro Nardella “Non poteva che essere la problematica afferente il tribunale il punto da cui partireafferma il neo segretario- La scadenza fissata al 2020 per ciò che attiene la paventata chiusura del Palazzo di Giustizia non può non essere immediatamente considerata “A dir la verità è da tanto che la UIL si sta spendendo, unitamente al Presidente Facente Funzione dell’Ordine degli Avvocati Piercarlo Cirilli,  per trovare una soluzione al problema e lo sta facendo portando avanti l’unica possibilità che abbiamo  per contrastare i criteri forniti dal D.Lgs 155/2012 in materia di ridisegnazione della geografia giudiziaria vale a dire la proposta avanzata dal presidente del  Tribunale Giorgio di Benedetto e dal Procuratore Capo di Sulmona Giuseppe Belletti.”

“Il progetto di efficientamento del presidio giudiziario attraverso la digitalizzazione del processo penale rappresenta una chicca nello scenario generale della struttura giudiziaria italiana. Averla partorita, grazie alle doti dei due massimi esponenti del tribunale, in un posto già di per sé noto per la capacità dimostrata di saper investire in efficienza ci rende orgogliosi e fiduciosi di un benevolo accoglimento da parte di chi succederà ad Orlando nel Ministero della Giustizia.” –Continua il segretario provinciale-“La UIL si spenderà tanto per convincere chi di competenza a far tesoro della geniale idea ed utilizzarla non solo per mantenere aperto il tribunale di Sulmona ma per evitare la chiusura anche dei restanti tribunali non provinciali di Avezzano, Lanciano e Vasto.Seguiranno azioni volte a denunciare la grave carenza di personale nell’ambito delle varie cancellerie, ovvero la richiesta di intervento al fine di evitare ulteriori carichi di lavoro.Un sentito ringraziamento va a tutti coloro i quali hanno voluto credere in me a partire dal segretario UIL Abruzzo Michele Lombardo e al Segretario Generale Regionale  UIL PA Franco Migliarini (h. 18,15)

Leave a Reply


Trackbacks