Economia

L’Aquila: Uil, internato ricoverato in psichiatria minaccia due agenti che lo controllavano

L’Aquila, 6 settembre– Presso il reparto di psichiatria un internato in esso ricoverato ha inveito contro i due agenti preposti al suo controllo oltraggiandoli e minacciandoli. La situazione sarebbe degenerata se non fosse stata per l’elevata professionalità dei due tutori dell’ordine ed al loro innato grado di sopportazione. Lo riferisce oggi il Segretario confederale Uil Pa Polizia Penitenziaria Mauro Nardella
 “Al grave problema legato al fumo da sigaretta,  che sembra abbia trasformato in uno scenario da pianura padana in autunno inoltrato i corridoi della Unità operativa tanto contestata dalla Uil e per la quale ne ha chiesto la chiusura del presidio proprio della polizia penitenziaria, ci si mette anche – spiega Nardella –  la riottosità di persone in essa ricoverate che stanno trasformando in un inferno un lavoro già di per sé incredibilmente gravato da Stress. In sostanza viene proprio il caso di dire:  ” sul cotto l’acqua bollente”.
Rinforziamo quindi, dopo tale notizia, lo stato di agitazione del personale riservandoci di annunciare nuove e più eclatanti proteste volte ad ottenere l’immediato ripristino delle condizioni di legalità soprattutto per ciò che attiene alla sfera della sicurezza e salubrità”. (h 17,30)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.