Politica

La politica dei fatti e quella delle… chiacchiere

 

 Sulmona, 20 settembre- E così mentre a Sulmona la politica continua ad alimentarsi di polemiche sterili, pettegolezzi, veleni quotidiani senza produrre uno straccio di proposta a pochi chilometri dalla nostra città,Roccaraso, si fanno i fatti. A Sulmona solo passerrelle di personaggi e protagonisti della politica nazionale( ministri di ieri e di oggi, parlamentari, ex Presidente del Consiglio  dei Ministri, Presidente di Regione) che evidentemente non avendo troppo da fare vengono a spasso dalle nostre parti, a Roccaraso  si continuano a raccogliere frutti del lavoro programmato e portato a conclusione. Ieri sono state  inaugurate alla presenza dell’ex Governatore regionale il sen.D’Alfonso e del Capogruppo in Consiglio Regionale Silvio Paolucci due importanti strutture che sicuramente aiuteranno a qualificare l’offerta turistica: un auditorium di oltre 300 posti e una nuova palestra. Solamente qualche anno fa il potenziamento degli inpianti di risalita e la realizzazione di un mdernissimo parcheggio coperto.

A Sulmona,il Presidente della Regione arriva solo per le vicende elettorali,a Roccaraso gli ex Presidenti di Regione vanno ad inaugurare opere pubbliche. A Sulmona i Ministri vanno a bere acqua per le fontane, a Roccaraso per assumere  e mantenere impegni. Ma non è solo Roccaraso. Una quindicina di giorni fa stesso copione a Bugnara, altro piccolo centro molto attivo, dov’è stata inaugurato il nuovo plesso scolastico antisismico grazie al lavoro  ideato e realizzato dagli amministratori locali. In questi piccoli centri la politica parla poco e fa i fatti, a Sulmona parla sempre e a vanvera e non produce nulla. La gente li applaude oggi, salvo poi a ricominciare a lamentarsi il giorno dopo il voto.

17 Comments

  1. Per Sulmona, per certo si tratta di “DISTORTE” capacità e volontà politiche dettate da una visione di gestione politica locale fuori da ogni normale e sano MINIMO schema amministrativo.
    Ed è qui che gli elettori devono “STAVOLTA FARE LA DIFFERENZA” per non condannare nuovamente la città all’oblio squisitamente locali.
    Le passerelle politiche sono un classico che ovunque si replicano e in ogni occasione… è nella prassi, anche nei Comuni che funzionano!
    Non credo che Sulmona abbia potenziali amministratori locali di caratura inferiore al circondario, ma il sistema di gestione è diventato talmente “personalistico”, che non se ne può veramente più e la città va sempre più in basso!
    SPAZZARE IL MARCIO È ORA PRIORITARIO!

  2. Salvatore Ventresca

    Non c’è’ da meravigliarsi delle sue considerazioni scritte sempre con la voglia matta di gettare fango su tutto e su tutti standomene nascosto. È’ ossessionato da tempo del lavoro dell’Amministrazione comunale dove i suoi compari non sono stati presenti e quindi non hanno diritto di lamentarsi Ha provato ad analizzare con carter all a mano I risuktati della Giunta Casini? lo facacia attentamente prima di scaricare in forma anonima le sue frustrationi

  3. Ha proprio ragione il sig temp Sulmona sta male perche’ troppa gente vede il marcio sempre altrove e Mai in casa propria che forse è’ molto più’ sporca delle altre

  4. @Salvatore Ventresca 20 Settembre 2021 at 12:56 & @Peppino 20 Settembre 2021 at 13:07

    Ho avuto possibilità di sfogliare tanto la relazione di fine mandato che la brochure della giunta Casini e non trovo particolari meriti, anzi.
    Se voi siete di diversa veduta e ritenete che sia stata una giunta capace, elencate e gridatelo pure ai 4 venti.

    http://185.192.137.35:8010/traspamm/soggetti/00181820663/5539/?idsezione=184&idperiodosezioni=2

    https://issuu.com/annamariacasini/docs/libro_web_interattivo

  5. Salvatore Ventresca

    Legga attentamente e bene. Non guardi solamente le foto.Poi ognuno capisce quello che puo’

    • Nella sua attenta lettura, non si è minimamente accorto che le foto sono presenti solo su uno dei due documenti.
      E così che “poi ognuno capisce quello che può”.

  6. È’ stata o no questa Amministrazione comunale dopo undici anni a sbloccare la vicenda del Liceo Ovidio o sono stati gli ex comunisti? E allora invece di stare sempre a lamentarsi perché’ in tutti questi anni non hanno fatto nulla procurando solo disagi ai nostri figli?

  7. Gli anni per la verità sarebbero 12 (dal 2009), e la vicenda sempre per verità è un tantino diversa:
    – i primi 2 milioni e 17mila euro vennero dalla delibera Cipe del 6 agosto 2015;
    – i successivi 2 milioni e 100mila euro deliberati il 28 gennaio 2016 dalla Giunta Regionale;
    – il 15 febbraio 2016 vi fu la caduta della giunta Ranalli;
    – il 19 giugno 2016 è la data d’inizio della giunta Casini;
    – il 30 ottobre vi è la delibera della giunta comunale per l’appalto dei lavori, il tutto dopo la bocciatura di diversi progetti, rettifiche e diverbi economici;
    – il 27 luglio 2021, l’ultima sentenza TAR boccia il ricorso della ditta seconda classificata, precedentemente vi fu anche il rigetto del ricorso degli ordini degli architetti;
    – Oggi 20 settembre 2021 è ancora tutto fermo.

    Se ne conosce una diversa versione dei fatti, li elenchi.

  8. Salvatore Ventresca

    È’ chiaro che le foto fanno parte dell’ospuscolo di quasi 70 pagine distribuite in Comune si presenti .Ma non ci sono scritte sicuramente cose diverse dalla relazione finale perché’ ci sono obiettivi conseguiti,progetti approvati e risultati conseguiti.Le avevo dato un buon consiglio ma lei ossessionato da Casini non riesce a vedere quello che di buono c’è’ scritto è fatto quindi ripete un ritornello oramai risaputo anche se continua a nascondersi alla Fracchia

    • L’unica cosa detta corretta è che l’una è il doppione dell’altra, una versione istituzionale ed una per la cittadinanza.
      Ovviamente non vengono citate le crisi comunali, i cambi di giunte e di assessori, le annunciate dimissioni, ma forse non sono mai accadute e forse anche i cittadini vogliono e debbono dimenticare.

  9. Ma che bravo!! Ricostruisce a modo suo tutta la vicenda. Siccome non sono un tecnico non insisto come fa lei. Nel 2009 c’era un’amministrazione comunale a Sulmona? Cosa ha fatto per avviare a soluzione il problema? Il CIPE ha assegnato in ritardo i finanziamenti? Puo’ darsi ma la politica del tempo cosa ha fatto per sveltire il tutto. Poi come scrive che la Giunta Casini ha iniziato la sua attività’ il 19 giugno 2016 ed il 30 ottobre quattro mesi dopo ha deliberato per l’appalto dei lavori mi sembra un buon risultato o no? Poi la vicenda dei ricorsi al Tar e al Consiglio di stato tutti vinti dal Comune che hanno determinato molti disagi e’ colpa di chi ha promosso i ricorsi o della Casini ( ovvero il Comune) che li ha vinti? Questa è’ Sulmona e lei invece di ribellarsi contro chi ha determinato tutti questi guasti e invece di protestare contro quegli amministratori che dormivano molto e amministravano poco oggi se la prende con chi ha fatto di più’ è meglio. O forse è’ rammaricato che ora i lavori potranno ripartire e i giovani tornare in quella scuola?

    • Quella elencata è la successione cronologica dei fatti e non me la invento, è storia accaduta.
      Sulla data del 30 ottobre, ho omesso l’indicazione dell’anno che è il 2020… 2 piccoli calcoli è noterà che sono passati 4 anni.
      Per maggiori dettagli, conferme e/o smentite, fino al 4 ottobre può chiedere al Sindaco in Comune.

  10. Non ci capiamo sig tempo. Rilevo soltanto che i ritardi sono stati tanti e sopratutto di quegli amministratori che hanno fatto poco o nulla per risolvere il problema. A partire dall’anno del terremoto( 2009)n quando a Sulmona,Provioncia,Regione e Governo c’era al governo un’Amministrazione di centrodestra.Poi sono arrivati gli altri di sinistroidi centrosinistra e infine la Casini ( civici)Se poi ci aggiungiamo i ricorsi inutili perché’ bocciati dal Tar i dal Consiglio di Stato si accorgerà’ che forse si poteva fare prima ma molto prima. Ma i danni prodotti da questo comportamento dei ricorrenti alla comunità’ sulmonese chi li pagherà’.?

  11. Ci creda o meno i fatti di dominio pubblico sono quelli elencati.
    L’”occupazione politica comunale” nel periodo in esame 09.04.2009 / 2015 era la seguente:
    Dal 29.04.2008 al 05.03.2013
    Sindaco Fabio Federico (coalizione PDL + Lista Civica Alleanza per Sulmona + La Destra – Fiamma Tricolore + Lista Civica L’Alternativa e’ Donna -> GIUNTA SIDUCIATA IL 03.03.2013 con le dimissioni di 11
    Consiglieri: Giuseppe Ranalli (candidato sindaco Idv), Luciano Marinucci (candidato sindaco Psi), Antonio Iannamorelli, Mimmo Di Benedetto (Pd), Alessandro Maceroni (Fli), Cristian La Civita (Rialzati Abruzzo), Antonio De Deo (Rialzati Abruzzo), Filadelfio Manasseri (Api), Luigi Santilli (Lista civica), Luigi Rapone (Udc), Silverio Gatta (Sel).
    Dal 12.06.2013 al 15.02.2016
    Sindaco Giuseppe Ranalli (coalizione PD + SEL + L. C. Pronti per Cambiare + L. C. Noi Sulmona + L. C. Certo che Partecipo + L. C. Riformisti per Sulmona -> GIUNTA SIDUCIATA IL 11.02.2016 con le dimissioni di Alessio Di Masci (Pd), Fabio Ranalli (Pd), Mimmo Di Benedetto (FI) Luigi La Civita (FI), Alessandro Lucci (SBIC) più i 4 Luigi Santilli (L.C. Pronti per cambiare), Gianfranco Di Piero (L.C. Sulmona al Centro), Daniele Del Monaco (L.C. Pronti per cambiare)e Alessandro Pantaleo (L.C. Certo che partecipo) in quota Gerosolimo.
    IN PROVINCIA dal 05.05.2010 al 02.05.2015 con l’incarico di consigliere nelle file dell’UDC Andrea Gerosolimo.
    IN REGIONE dal 28.05. 2014 al 11.09.2015 con l’incarico di Consigliere Regione Abruzzo nelle file Lista Abruzzo Civico) Andrea Gerosolimo. Presidente della Regione Luciano D’Alfonso (PD)
    IN REGIONE dal 12.09. 2015 al 13.03.2018 con l’incarico di Assessore Lavoro e Formazione, Aree Interne, Associazionismo Territoriale, Grandi Eventi nelle file Lista Abruzzo Civico) Andrea Gerosolimo. Presidente della Regione Luciano D’Alfonso (PD)
    In Comune dal 19.06.2016 a oggi
    Sindaco Annamaria Casini (coalizione L. C. Sulmona al Centro + L. C. Avanti! Sulmona + L. C. Adesso Sulmona! + L. C. Alleanza per Sulmona + L. C. Obiettivo 2026 + L. C. Dem. Movimento Democratico in quota Gerosolimo.
    IN REGIONE dal 10.02. 2019 a oggi, Presidente della Regione Marco Marsilio (FDI – Marsilio Presidente, Lega Salvini Abruzzo, FI. Azione Politica, UDC – DC – IDEA).

    Tragga ora le sue conclusioni su chi doveva fare cosa.

  12. Ma cosa crede che nascondendosi dietro una sigla può’ sparare le cazzate che crede.Allora andiamo per ordine Nel 2009 quando avvenne il terremoto a Palazzo San Francesco governava la destra con Federico fino al 2013. Chiaro? Lo ha scritto Lei. Cosa fece quell’Amministrazione per sollecitare interventi dalla Regione(centro destra),al Governo ( centro destra) alla Protezione Civile (Bertoklaso uomo di Berlusconi), con due parlamentari locali ecc. ecc.? Lo dica lei e citi gli atti ufficiali adottati.Non chiacchiere. Quando arrivò’ la sinistra, con Ranalli sindaco, con Pd ed i suoi alleati che lo sostenevano cosa hanno fatto in proposito? Citi atti uguali e tipo di interventirealizzati su questo problema tenendo conto che Pd e alcuni partiti di sinistra avevano compari in Regione e in Parlamento. Questa è storia ufficiale documentata Poi è’ arrivata Casini che non aveva riferimenti precisi in Regione e a Roma ed il Liceo Ovidio nonostante i ricorsi ha fatto risultato Dopo tanti anni e’ approdata ad una soluzione.E’ un male? E’ demerito della Casini e merito forse di chi ha fatto solo chiacchi9ere e pettegolezzi ? Gli aspetti più’ politici e la sfiducia ad un sindaco è un’atto politico normalissimo c’è’ sempre stato e sempre ci sarà’.A me interessan0o poco. Molti di loro oggi sono in campagna elettorale la città chieda loro cosa hanno fatto quando sedevano a Palazzo San Francescoi.Le pare? Le volevo dimostrare( e su questo argomento non intervengo più’ ) che è’ facile fare ironia e pettegolezzi e dimenticando ad arte le verità’. Un giorno se avrò voglia e tempo potremo anche parlare sulle ragioni di Sulmona fuori dal cratere sismico con il centro destra locale,provinciale,regionale e nazionale muto; parleremo anche dei silenzi di alcuni partiti di centro sinistra su questo problema e ci interrogheremo perché’ anche in questa campagna elettorale compaiono vecchi arnesi della politica che poco o nulla hanno fatto per Sulmona. Ora però’ devo salutare tutti gli amici perché’ devo andare a lavorare.Io non mi alimento di politica ma di sudore. Buona giornata

  13. Andrea Pantaleo

    Dimostro di avere anche pensieri miei a differenza degli anonimi: anonimato quale insicurezza, protezione, timore, rifiuto d’identificazione.

    Andrea Pantaleo

  14. Andrea Pantaleo

    Se posso dare un consiglio è meglio non rispondere a commenti anonimi. Si perde solo tempo; il tempo è denaro.

    Andrea Pantaleo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.