Sabato, 9 dicembre 2017

E la città continua a perdere popolazione


2017/12/06 20:560 comments

Nel primo semestre 2017 Sulmona ha subito una flessione di 176 unità. Lo rivela l’ultimo studio di Aldo Ronci sulla popolazione in Abruzzo. Per quanto riguarda la città è il peggior risultato fra i comuni con popolazione superiore ai 15 mila abitanti. Ma c’è di più. L’Abruzzo perde 4.552 abitanti e decresce dello 0,34%, valore due volte e mezzo quello dell’Italia che flette dello 0,14%

 

Sulmona, 6 dicembre– La popolazione a Sulmona, nel I semestre 2017 è passata da 24.454 abitanti del 31.12.16 a 24.278 del 30.06.17 subendo una flessione di 176 unità. In valori percentuali la flessione è stata dello 0,72% pari a cinque volte quella italiana che si è attestata allo 0,14% Sulmona ha conseguito anche il peggior risultato tra i comuni con più di 15.000 abitanti. Lo rivela l’ultimo rapporto di Aldo Ronci sulla popolazione abruzzese nel 1^ semestre 2017.

Nei primi 6 mesi 2017 i 3 comuni con più di 15.000 abitanti che crescono di più sono: Francavilla (+94;+0,37%), San Salvo (+39;+0,19%) e Silvi (+36;+0,23%). I 3  comuni  che  decrescono  di  più sono: Sulmona (-176:-0,72%), Lanciano (-130;-0,37%) e, stranamente in quanto negli anni scorsi è cresciuto tumultuosamente, anche Montesilvano (-110;-0,20%).

La popolazione abruzzese  invece è passata da 1.322.247 abitanti del 31.12.16 a 1.317.695 del 30.06.17 registrando un decremento di 4.552 abitanti. Tra il 31.12.13 e il 30.06.16 (in tre anni e sei mesi) l’Abruzzo ha perso ben 16.244 abitanti.

Il decremento percentuale dell’ Abruzzo nei primi sei mesi 2017  è arrivato allo 0,34% valore che ha annotato il quarto peggior risultato tra le regioni italiane ed è stato due volte e mezzo quello nazionale (0,14%).

Il capoluogo di provincia che ha subito la flessione più alta è Pescara (-507) seguono, Chieti (-306), Teramo (-248) e L’Aquila (-191). Il decremento percentuale più alto è stato registrato a Chieti (-0,60%) pari al quadruplo di quello nazionale (-0,14%). Decrementi consistenti anche a Pescara (-0,45%) e a Teramo (-0,42%), flessione più lieve all’Aquila (-0,27%).

 

 

 

 

 

 

Leave a Reply


Trackbacks