Cultura

Inaugurata la mostra del pittore Massimo Valerio

 Sulmona, 1 agosto– Inaugurata  a Sulmona, nella Cappella del Corpo di Cristo del Palazzo della Santissima Annunziata, la mostra del pittore Massimo Valerio. Quaranta sono i dipinti esposti per un evento che rientra nel cartellone estivo degli appuntamenti della città di Sulmona. Molti sono i personaggi immortalati dall’estro e dal pennello di Massimo Valerio; fra essi Totò Alberto Sordi, i giudici Giovanni Falcone e Paolo Borsellino, Albert Einstein, Joker, David Bowie, la Gioconda, Bud Spencer, sol per citarne alcuni. Massimo Valerio è principalmente ritrattista; egli ha iniziato dall’iperrealismo prendendo spunto dalle fotografie, trasferendole sulla tela e nel colore della pittura, per transitare nella Pop Art.

Artista Sulmonese versatile, professionale, Massimo Valerio è altra preziosa identità pittorica nella nostra  millenaria città, patria del poeta latino Publius Ovidius Naso. La mostra sarà aperta dal trenta luglio al tre agosto e osserverà i seguenti orari d’apertura: la mattina dalle dieci e trenta alla tredici, il pomeriggio dalle ore diciassette sino alle ventitre. Massimo Valerio dipinge con la tecnica in acrilico, ma anche con le altre tecniche fra le quali quella ad olio ed altre ancora. In questo ultimo triennio si è particolarmente dedicato alla pittura realtà che coltiva da sempre con passione, dedizione.

Nasce a Torino il  il 4 marzo 1971 e, alla passione per le arti marziali, coltiva anche quella della pittura. Il dipinto da sempre è foriero di emozioni, coinvolgimenti, dibattiti, confronti, analisi. La storia ha visto l’affermazione di innumerevoli pittori i quali hanno lasciato ai posteri, al mondo, opere divenute immortali. fra i quali ricordiamo Pablo Picasso, Vincent Van Gogh, Claude Monet, Michelangelo Buonarroti, Caravaggio, Leonardo Da Vinci, Rembrandt il quale ha ispirato anche la fotografia, Sandro Botticelli sol per citarne alcuni. Massimo Valerio è realtà preziosa della città di Sulmona e, con la sua mostra inaugurata oggi, contribuisce al proseguo dell’affascinante itinerario della storia della pittura. Buon lavoro ad maiora. 

Andrea Pantaleo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.