Mercoledi, 26 settembre 2018

Il pilota sulmonese Micochero si conferma al Mugello


2018/07/02 12:220 comments

 Sulmona, 2 luglio– Dopo la bellissima prestazione di Vallelunga, in cui il pilota sulmonese Christian Micochero, con un eccellente 3° posto aveva scalato la classifica generale del campionato, portandosi dal 10° al 5° posto assoluto, tutti gli appassionati di moto attendevano con impazienza questa 4^prova del Trofeo Dunlop per avere una conferma dei progressi fatti dal Team del Motoclub Abruzzo, nella ricerca del giusto feeling con i nuovi pneumatici.

Purtroppo l’intero week-end è stato condizionato da un problema elettrico che ha fortemente penalizzato le prestazioni della Yamaha R1 del portacolori ovidiano, sin dal giovedì di prove libere, facendo letteralmente impazzire i meccanici. Il problema, causato dal malfunzionamento del cablaggio di un banalissimo connettore, è stato risolto solo all’ultimo momento, con l’arrivo il sabato del tecnico Corrado Tuzii, che segue Christian da qualche anno.

Tuttavia, l’improvviso ritorno della potenza massima di un propulsore che dispone di circa 200CV effettivi, ha messo fortemente in crisi il setting elaborato fino a quel momento dalla squadra, impedendo a Micochero di fare meglio dell’8°miglior tempo, e costringendolo a partire in gara con un assetto e un’elettronica completamente improvvisata la domenica mattina.

Nonostante tutto, Christian ha effettuato una gara magistrale, concludendo al 7° posto, e incamerando un altro consistente bottino di punti, che gli consente di conservare il 5°posto assoluto nella classifica generale del Trofeo Nazionale. La sua prestazione effettiva però va ben al di là di quello che lascerebbe intuire il semplice piazzamento, per tutta una serie di riscontri positivi registrati.

Infatti, Christian Micochero, nel corso di questa gara, ha fatto registrare la sua migliore prestazione di sempre sia sul singolo giro sia sull’intera gara, portando per la seconda metà di gara, a gomme consumate, un passo altamente competitivo, in linea con quelli che lottavano per il podio, e facendo registrare addirittura il miglior primo settore in assoluto, nel corso dell’ultimo giro. (h. 12,00)

Leave a Reply


Trackbacks