Regione Abruzzo

Fondi Masterplan in Centro Abruzzo e la nuova riprogrammazione. Ora è un “giallo”

 

 

Sulmona, 31 luglio– “Le promesse si sciolgono come neve al sole a danno degli abruzzesi”, così la consigliera Marianna Scoccia insieme al collega Sandro Mariani annunciano battaglia in Consiglio regionale chiedendo una seduta straordinaria per far chiarezza e conoscere la riprogrammazione degli interventi previsti  già finanziati con i fondi Masterplan.

“Purtroppo quanto denunciato in tempi non sospetti si sta avverando, tanti gli interventi non giunti a conclusione, citiamo alcuni, dalla mancata realizzazione della rete irrigua dell’Intera piana del Fucino, Progetto lo spirito d’Abruzz – Abbazia San spirito di Morrone – Sulmona, mobilità multimodale Altopiano, realizzazione rete ciclopedonale Roccaraso-Rivisondoli-Pescocostamnzo, interventi di valorizzazione ex MAnicomio di S. Antonio Abate-Teramo, completamento del Porto di Ortona, ecc. Per un totale pari a 91.326.000 milioni di euro.

Cosa ancora più grave che il Ministro ha mantenuto l’impegno mettendo a disposizione della Regione Abruzzo più risorse pari a circa 123,09 milioni di Euro...ma La giunta Marsilio ha riformulato la proposta di riutilizzo dei fondi riassegnati  con 221 interventi di cui solo 3 interventi sono riprogrammati azzerando tutti gli altri per i quali non conosciamo nulla lasciando solo briciole sui territori”. “Siamo davvero amareggiati per la condotta di questo governo regionale – scrivono in conclusione Scoccia e Mariani – annunciamo un opposizione forte affinché gli interventi programmatici nati con la Delibera di Giunta n. 402 del 25 giugno 2016 possano realizzarsi e non restare il libro dei sogni come diceva il buon Febbo. E’ ora che il Presidente Marsilio ammetta la verità!”.

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.