Regione Abruzzo

Febbo a Bussi per nuova fase di rilancio del sito chimico

Con l’avvio della costruzione del nuovo impianto di clorito di sodio, prodotto leader per la depurazione e potabilizzazione delle acque a livello globale,  l’azienda ha compiuto un passo importante nel percorso di reindustrializzazione, imboccando la strada dello sviluppo di lungo periodo con l’obiettivo di riportare il sito produttivo di Bussi in una posizione di leadership nel panorama industriale italiano ed europeo.

“Stiamo parlando di una realtà estremamente importante per questo comprensorio – ha commentato l’assessore Mauro Febbo – visto che l’investimento complessivo nella fase 2 ammonterà a circa 25 milioni di euro, di cui circa 15 finanziati da Invitalia”. La pianificazione operativa di questo progetto prevede di completare la costruzione dell’impianto di clorito di sodio e di assumere circa 25 nuove unità lavorative entro il prossimo mese di dicembre avviando la sua produzione a regime  nel primo trimestre del 2020. “Così, dopo la lunga e triste pagina segnata dalla discarica dei veleni – ha proseguito Febbo – si  è conclusa la fase 1, culminata con la messa in sicurezza dell’assetto produttivo e delle maestranze da parte della Società Chimica Bussi.  Adesso, invece – ha concluso – si stanno concretamente  creando le premesse per far rilanciare questo importantissimo sito chimico”. (h. 16,30)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.