Mercoledi, 20 giugno 2018

Europe Direct Majella, un info point europeo per dialogare con i cittadini


2018/06/10 20:301 comment

Sulmona, 10 giugno– Quella di questa domenica è stata una giornata per ricordare ai cittadini della Valle Peligna, di essere anche cittadini dell’Unione Europea. Beatrice Covassi, capo della rappresentanza in Italia della Commissione europea, è stata ospite a Sulmona per inaugurare Europe Direct Majella, uno dei quarantaquattro centri di informazione ufficiale dell’Unione Europea sul territorio nazionale che hanno la missione di rafforzare nei cittadini il senso di appartenenza all’Unione Europea coinvolgendo la cittadinanza nel processo di costruzione europea.

Il centro, il terzo a rappresentare l’Europa nella regione, è promosso e ospitato dall’Ente Parco Nazionale della Majella e gestito dall’Associazione Libera Intelligentiam Narrando Europam (LINAE). Un’idea, quella di installare un punto di promozione delle attività della Commissione Europea nel parco della Majella, divenuta possibile grazie al sostegno dell’ ex presidente, Franco Iezzi.

Al taglio del nastro, insieme al capo di rappresentanza Beatrice Covassi, c’erano il sindaco Annamaria Casini, il direttore Oremo Di Nino e il vice presidente dell’Ente Parco nazionale della Majella Claudio D’Emilio.

I cittadini da domani potranno recarsi presso la sede del Centro Edic Majella, in Corso Ovidio 12 dal lunedì al giovedì in orario di ufficio per ricevere informazioni sui bandi attivi e le possibilità di finanziamento dell’Unione Europea.

Tra i progetti futuri anche quella di ospitare a Sulmona nella primavera dell’anno prossimo il Festival di sviluppo sostenibile organizzato dall’Asvis, alla seconda edizione quest’anno. Per maggiori informazioni sui servizi offerti consultare il sito dedicato http://www.europedirectmajella.it/

Manuela Susi

 

1 Comment

  • musichiere

    bene,uno sportello del nulla,quali i servizi/benefici ai Cittadini?non venono erogati quelli essenziali,ferma la pubblica amministrazione,non funziona nulla,e’la fiera del caos,e che fanno gli inefficienti,incapaci del momento…aprono uno sportello di promozione,dato in gestione ad una ass.ne( sede a Pratola ) che organizza eventi,ecc,ecc altro che Europa,con servizi certi,fruibili,efficienti,efficaci…promozione e sviluppo sociale ,culturale,educativo…il fine,benefici per chi?

Leave a Reply


Trackbacks