Politica

Di Nino (Fi), sogno di portare il Centro Abruzzo in Senato

Pratola Peligna, 2 marzo – Nella corsa per conquistare un seggio a Palazzo Madama la Valle Peligna si aggrappa alle speranze e alla tenacia di Antonella Di Nino, sindaco di Pratola Peligna,già Vice Presidente della Provincia dell’Aquila protagonista all’interbdel suo Partito,Forza Italia,già da diverso tempo. Abbianmo voluto incontrarla per conoscere da vicino la donna e sopratutto il personaggo politico.
Domanda: È stata vicepresidente della provincia dell’Aquila e da 9 mesi è sindaca di Pratola Peligna. Oggi è candidata al Senato con la coalizione del centro destra nel collegio uninominale di Pescara e Chieti che include anche il territorio della Valle Peligna e nel collegio proporzionale. Cosa l’ha resa la candidata più adatta a rappresentare la nostra circoscrizione territoriale in Parlamento?
“La coerenza dimostrata in questi anni, perché sono stata sempre dalla stessa parte anche quando altri hanno preferito lasciare il partito in difficoltà, e la determinazione abbinata ai risultati ottenuti anche in questi nove mesi di amministrazione come Sindaco di Pratola, dall’ufficio Sisma rinnovato ai provvedimenti sulla viabilità, dalla riapertura a tempo di record del centro per l’Autismo al contrasto degli incendi che si sono propagati quest’estate sul Morrone”. 
Domanda: Ha già preso una posizione sulla questione del metanodotto che installeranno a nel nostro territorio, poco lontano da Parco nazionale della Majella. Pensa di riuscire a evitare che questo accada?
“Ho sempre contrastato, da vice Presidente della Provincia a da Sindaco un progetto così impattante per il territorio. Sono in prima linea con la mia fascia e mi batterò facendo leva su ogni mezzo disponibile pur nella piena consapevolezza che si tratta di una battaglia difficile”.
Domanda: La sua carriera politica inizia con il mandato di vicepresidente alla provincia ma da nove mesi è stata eletta sindaca di Pratola Peligna. Quali sono state le sue priorità, quali i risultati ottenuti ad oggi e quali le priorità per il prossimo futuro?
“Voglio riaprire il Centro Psichiatrico il prima possibile e continuare a far avanzare il grande progetto sul recupero del disabitato, centrale anche per il rilancio del tessuto economico del paese, oltre a procedere, naturalmente, nella buona amministrazione al servizio dei miei cittadini in tutti i settori”.
Domanda: Alla luce dalla sua esperienza da imprenditrice, su cosa punterebbe se dovesse creare una nuova azienda nella Valle Peligna? In che settore investirebbe energie e denaro?
“La Valle Peligna vive un momento di grande difficoltà per gli effetti di una crisi economica divenuta oramai strutturale. Governo e Regione devono assumere con il criterio dell’emergenza i provvedimenti necessari ad aiutare questo territorio, soprattutto quelli per attrarre nuovi investimenti”.
Domanda: In qualità di donna chi è Antonella Di Nino e come organizzerà la sua vita tra impegni politici e vita privata? Un consiglio per le giovani donne che vorrebbero avere successo in questo periodo storico.
“Ho un motto che ispira ogni mio comportamento e azione: cuore, passione e forza di volontà. Sono una maratoneta, abituata a correre anche nelle difficoltà che finiscono per esaltare la mia tenacia”.
Manuela Susi

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.