Venerdi, 26 aprile 2019

Deiezioni canine: anche il Comune di Chieti inasprisce controlli e sanzioni. E Sulmona?


2019/03/28 17:511 comment
  •  Nei giorni scorsi altri comuni in Abruzzo hanno inasprito le sanzioni per froteggiare il fenomeno. A Sulmona, sopratutto nelle strade del centro è divenuto intollerabile mentre il Comune finge di non accorgersi di nulla mentre i commercianti sono esasperati ed i turisti disgustati-

Chieti, 28 marzo -“Nell’ambito dei controlli effettuati dalla Polizia Municipale di Chieti sul territorio, questa mattina sono state elevate due sanzioni amministrative a due cittadini teatini che sostavano con i propri cani senza guinzaglio nel parco pubblico in località Tricalle”. Lo rende noto il Sindaco di Chieti, Umberto Di Primio.

“L’azione degli agenti della Polizia Municipale – spiega il Sindacoprosegue anche facendo tesoro delle segnalazioni dei cittadini e si inserisce in un insieme di azioni che l’Amministrazione Comunale sta portando avanti finalizzate a favorire il rispetto delle regole. Nei prossimi giorni, ma non solo, complice l’arrivo della bella stagione, i controlli saranno intensificati anche nelle altre aree verdi cittadine, frequentate soprattutto da bambini e famiglie”.

“Le sanzioni, che prevedono somme comprese tra 150 e 900 euro – prosegue la Comandante della Polizia Municipalesono applicate in base alla legge 689 del 1981 e al Regolamento Comunale per la tutela degli animali, in vigore dal 2015, che prevede “l’obbligo per i conduttori di portare i cani a guinzaglio”. L’importanza della collaborazione da parte dei cittadini e il rispetto delle regole sono alla base della civile convivenza. A tutti i possessori di cani si ricorda che, al fine di evitare inconvenienti e problemi, è obbligatorio l’uso del guinzaglio nei luoghi pubblici o aperti al pubblico transito”. (h. 18,00)

 

1 Comment

  • nonhouncane perora

    Bene che si raccolga tutto anche sull’erba, anche se piena di rifiuti “unami” e lasciata all abbandono, niente pipì sui lampioni o sui muretti, ovvio, il cane si educa e se educato è libero di andare ovunque! Vabè tutte cose che la maggior parte sa già!
    Però effettivamente mi chiedo anche io:

    i secchi dove sono?
    e con gli anziani che si fa?
    il cane sempre al guinzaglio? giusto! ma dove liberarlo un po? quando si farà un area di sgambettamento di socializzazione accessibile a tutti?

Leave a Reply


Trackbacks