Lunedi, 21 maggio 2018

De Chellis revoca lo sciopero della fame


2018/05/12 22:050 comments

Pacentro, 12  maggio– Il Presidente della Provincia dell’Aquila Angelo Caruso ha effettuato questa mattina, sulla SR487 e sulla SP 54, un sopralluogo per verificare i lavori di ripulitura della sede stradale su entrambe le arterie, contestualmente alla presenza del Presidente del Consiglio Regionale Giuseppe Di Pangrazio, il delegato alla viabilità e trasporti regionali Maurizio Di Nicola, i Sindaci del Comune di Pacentro e di Sant’Eufemia a Maiella con la presenza dei dirigenti del Genio Civile Regionale.

Durante il sopralluogo è emerso che il Sindaco di Pacentro, a seguito dell’autorizzazione del settore viabilità della Provincia, ha di fatto effettuato sulla SP 54 lavori di bonifica e sistemazione dell’area che ha interessato l’ordinanza di chiusura e che, presumibilmente, potrebbe previe ulteriori verifiche tecniche, anche essere riaperta con un senso unico alternato e segnaletica di salvaguardia a tutela degli automobilisti mentre, i lavori di ripulitura della SR 487, proseguiranno anche nei prossimi giorni. Un ulteriore tavolo tecnico è stato convocato per giovedì prossimo 17 maggio, per verificare tutte le condizioni di operatività e operazioni da effettuare sulle due arterie. A seguito delle azioni intraprese Francesco De Chellis, che manifestava contro i provvedimenti di chiusura, ha sospeso lo sciopero della fame ed è stato formalmente invitato a partecipare direttamente alla prossima riunione per stabilire e condividere le tempistiche per una rapida soluzione del problema. Il Sindaco ha accolto con soddisfazione l’esito e l’impegno assunto dal Presidente Angelo Caruso, che ha ribadito l’avvio dei lavori sulla SR 487 per 632.000 e la soluzione di un problema, sul tavolo della provincia da diversi anni, che questa amministrazione sta risolvendo in via definitiva. Il Presidente ha accolto favorevolmente la decisione di Francesco De Chellis di sospendere lo sciopero della fame, convinto che tutte le azioni intraprese e l’impegno quotidiano possano in brevissimo tempo definire l’intera vicenda.

Leave a Reply


Trackbacks