Regione Abruzzo

Cura Abruzzo: cdx, noi abbiamo fatto tanto

  • La replica dei capogruppo del centrodestra in Regione  al documento di ieri delle forze di centro sinistra-

Sulmona, 22 luglio– “I Consiglieri regionali del centrosinistra, sul Cura Abruzzo1, si sono dimostrati consapevolmente bugiardi perché La Regione Abruzzo ha destinato 5 milioni di euro al Bonus Famiglia, successivamente aumentati a 12 milioni di euro, già tutti materialmente erogati, per le famiglie messe in difficoltà dall’emergenza Covid-19, esaurendo completamente la graduatoria dei richiedenti aventi diritto ha chiuso ed ora è in fase di istruttoria, il bando per oltre 6 milioni di euro per gli investimenti delle imprese abruzzesi,  destinato al rilancio dell’economia. ha sospeso, prima in Italia e per il periodo più lungo rispetto alle altre regioni, tutti i canoni, le tasse ed i tributi regionali sino al 31 luglio ( ovvero si è ancora in fase di sospensione).La Regione Abruzzo ha, inoltre, accelerato lo sblocco dei pagamenti alle aziende abruzzesi, superando ogni difficoltà e gli ostacoli temporali che venivano generati dai controlli troppo spesso erano lenti e macchinosi.

In sostanza, già nel Cura abruzzo 1, fra misure dirette ed indirette, la Regione Abruzzo ha sbloccato, messo in circolazione, e di conseguenza fatto risparmiare ben oltre 100 milioni di euro. Gli eventuali ritardi riscontrati sono imputabili esclusivamente agli indirizzi governativi che hanno imposto alle Regioni di utilizzare, per le spese Covid-19, i fondi provenienti da riprogrammazioni, e comunque anche in questo caso la Regione Abruzzo è stata la prima a siglare l’accordo con il Governo per averne il necessario assenso.

I Consiglieri regionali del centrosinistra, sul Cura Abruzzo 2, sono comprensibilmente in difficoltà perché:il bando di quasi 20 milioni di euro a fondo perduto per i professionisti e le imprese abruzzesi è già stato emesso. A queste risorse si aggiungeranno le disponibilità (almeno ulteriori 20 milioni di euro) derivanti dall’approvazione del Rendiconto di gestione dell’anno 2019, avvenuta per la prima volta nella storia entro il 30 giugno, come previsto dalla norma statale. Sono stati assegnati alle ADSU ulteriori 3 milioni di euro circa per coprire le necessità legate all’erogazione di tutte le borse di studio agli studenti meritevoli richiedenti ed in graduatoria. E’ d’obbligo sottolineare che non era mai accaduto che la Regione Abruzzo intervenisse con un fondo così cospicuo per finanziare l’erogazione di tutte le borse di studio.E’ già stato predisposto ed è in fase di assegnazione, il bando da oltre 1 milione di euro per tutti i Comuni abruzzesi, con particolare riguardo a quelli dichiarati, durante la pandemia, “zona rossa” Sono in fase di predisposizione ed emissione, grazie allo sblocco derivante dall’approvazione della riprogrammazione, il bando affitti per imprese e studenti, il bando per le Associazioni culturali e quello per le Associazioni sportive, il bando per sostenere l’editoria e quello in favore di Comuni e stabilimenti balneari per affrontare le maggiori spese derivanti dall’attuazione delle misure di sicurezza legate all’emergenza Covid-19.Questo e molto altro ancora bolle in pentola. Vorremmo manlevarli dal disagio avendo mantenuto sin qui ogni promessa e se piccoli ritardi ci sono stati – va ribadito – questi, sono esclusivamente imputabili alle attività del Governo nazionale ed alle varie autorizzazioni che si sono rese necessarie per ottenere, nel più breve tempo possibile, lo sblocco dei fondi che, consapevolmente, come centrodestra, abbiamo deciso di destinare all’Abruzzo ed agli abruzzesi”. La nota dei capigruppo di maggioranza in Consiglio regionale, Pietro Quaresimale, Guerino Testa, Daniele D’Amario , Roberto Sant’Angelo. (h. 13,30)

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.