Coronavirus, Politica

Coronavirus: il Presidente Di Marzio, grazie Sulmona per come stai lottando

Ad ogni cittadina e cittadino va il nostro grazie per l’enorme sacrificio a cui ormai siamo costretti e per il senso di responsabilità con il quale, tutti insieme, stiamo affrontando questo momento.

Sulmona, 5 aprile“Da ormai un mese tutta la città di Sulmona si trova a dover combattere con un nemico invisibile e ad attraversare un momento particolarmente impegnativo e doloroso dal punto di vista sanitario, economico e sociale. Tutti insieme, noi cittadini, ognuno per il proprio ruolo e per i propri doveri, lo stiamo affrontando con correttezza, senso di responsabilità e solidarietà, ben consapevoli che il nemico è dietro l’angolo e ciò che raccoglieremo alla fine di questa tragica esperienza sarà solo il desiderio di tornare a vivere una vita normale e la speranza di poterlo fare nelle migliori condizioni economiche possibili, per tutti”.Lo scrive il Presidente del Consiglio Comunale di Sulmona Katia Di Marzio parlando della difficile situazione che la città sta vivendo come del resto ogni altra realtà del Paese

 “In un momento come questo, dove la maggior parte di noi continua a vivere la propria vita protetto dalle mura della propria casa, il pensiero- prosegue Di Marzio-  deve andare ai nostri concittadini, madri e padri, amici che con efficacia e generosa abnegazione garantiscono cure mediche, protezione, sicurezza e gesti di solidarietà  parliamo di tutti gli operatori sanitari, medici, infermieri ed oss, forze di polizia, tutte le associazioni di volontariato presenti sul territorio e ogni operatore della filiera alimentare che quotidianamente, dall’inizio dell’emergenza, hanno continuato a svolgere il proprio ruolo e il proprio compito per aiutare e supportare ogni cittadina e cittadino”. “Dobbiamo continuare ad osservare attentamente le indicazioni e le regole che, fino ad oggi, ci hanno garantito di non essere “vittime” di questo virus contribuendo così, ognuno nel proprio piccolo, a superare questa emergenza. E commuove lo spirito di solidarietà che questa emergenza sanitaria sta facendo venire fuori da parte di molti cittadini, istituti bancari e aziende private della nostra Valle Peligna” . Infine il ricordo dei due medici sulmonesi, vittime del loro impegno. “Un ultimo ma forte pensiero va ai nostri concittadini: Gino Fasoli e Giandomenico Iannucci. Entrambi medici, entrambi chiamati a dover combattere, in prima linea, questo nemico, entrambi, con il loro sacrificio, ci hanno reso orgogliosi dei figli di questa terra. Grazie” 

4 Comments

  1. Carlo Ruffini

    Mi domando perchè il Corriere Peligno non informa anticipatamente il calendario delle riunioni del Consiglio Comunale.
    Democrazia vuol dire partecipazione!!!

    • redazione

      Ha ragione il nostro lettore ma la ragione vera è che proprio da diversi mesi non c’è piu’ una riunione a Palazzo San Francesco dell’Assemblea civica. Noi lo vogliamo fare così come abbiamo sempre fatto negli ultimi dieci ma…

  2. carlo marinelli

    Farebbe cosa utile codesto giornale se informasse i cittadini sulle date di riunione del Consiglio comunale. Molti potrebbero essere interesasti a a presenziare per seguire i lavori.
    Nell’antica Grecia , ad Atene, ai tempi di Socrate, le riunioni della Polis si tenevano nella pubblica piazza.

    • redazione

      Infatti sono talmente tante e sempre interessanti le riunioni del Consiglio comunale di Sulmona che non riusciamo a seguirle tutte. Il problema non è il calendario ma le riunioni che non si tengono e la cosa piu’ mortificante per la città che non esiste nessuno consigliere ( salvo qualche piccola eccezione) né di maggioranza e sopratutto di minoranza che se ne rende conto

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.