Economia

Convegno a Sulmona sulle nuove strategie di sviluppo per avvicinare il Tirreno all’Adriatico

Sulmona, 3o maggio- Convegno questo pomeriggio a Sulmona, nell’aula consiliare di Palazzo San Francesco, avente come tema la trasversalità tirreno adriatico, argomento particolarmente importante tenuto conto che sia la città di Sulmona, sia le aree interne, avrebbero una realtà di vantaggio le quali le porterebbero ad essere collegate con la costa e i porti. Presenti il Sindaco della città di Sulmona Annamaria Casini, Gianni di Cesare sindaco di Anversa degli Abruzzi, Pasquale Franciosa sindaco di Pettorano sul Gizio, Celestino Bernabei sindaco di Secinaro, Giovanni Di Mascio sindaco di Campo di Giove, Pietro Salutari sindaco di Castelvecchio Subequo, Carmine Presutti sindaco di Vittorito, Vincenzo Giovagnorio sindaco di Tagliacozzo, Marco Moca sindaco di Raiano, Pierluigi Biondi sindaco dell’Aquila, Nunzio Tarantelli vice sindaco di Pratola Peligna con l’assessore Paolo Di Bacco, Emilio Cipollone assessore al comune di Avezzano, Giuseppe Zuffada consigliere comunale del comune di Introdacqua, Mauro Nardella consigliere comunale del comune di Molina Aterno, Ernesto D’Eliseo segreteria UIL Abruzzo, Mario Miccoli presidente ASPO camera di commercio di Chieti, Nicola Cieri segretario territoriale UIL Abruzzo, Daniele Di Marzio segretario confartigianato Abruzzo, Rita Innocenzi segreteria regionale CGIL, Francesca La Chioma vice questore dirigente del commissariato di polizia di stato di Sulmona, Luigi Falce comandante della compagnia della guardia di finanza di Sulmona, il capitano dei carabinieri Maurizio Di Nino Guida comandante della compagnia di Sulmona, Umberto D’Annuntiis sottosegretario presidenza regione Abruzzo, il vescovo della diocesi di Sulmona Valva monsignor Michele Fusco, docenti universitari, l’ingegnere Antonio Nervegna esperto di portualità e logistica, il dottor Euclide Di Pretoro esperto di portualità e logistica, molti cittadini.

A relazionare nell’incontro, moderato dal professor Pierluigi Landini, docente Università Chieti-Pescara, sono stati gli esperti di Portualità e Logistica: ing. Antonio Nervegna e dott. Euclide Di Pretoro.

La trasversalità tirreno adriatico è un traguardo che deve essere raggiunto al fine di far uscire le aree interne dall’isolamento nel quale versano ormai da molto tempo.  Il tutto ruota attorno al problema delle Zes (le zone speciali economiche) la nuova strategia lanciata dal governo nel 2017  per favorire il recupero delle regioni svantaggiate e che potrebbero trovare attraverso il collegamento più rapido e funzionale fra l’Adriatico ed il Tirreno nuove opportunità. L’obiettivo consta anche di ammodernare le infrastrutture delle aree interne per competere anche in un discorso e realtà d’economia globale. Insomma un confronto utile e di prospettiva. Sulle risultanze dell’incontro un apposito documento sarà inviato al Governo.

 Secondo il sindaco di Sulmona Anna Maria  Casini è forte  “la convinzione che l’Abruzzo, per la sua posizione geografica strategica di ponte tra il Tirreno e l’Adriatico, possa legittimamente aspirare ad un ruolo importante nel contesto europeo, auspicando che il Ministro prenda l’iniziativa per inserire funzionalmente nel piano di revisione delle reti Ten-T il corridoio logistico trasversale trans-europeo, così da dare impulso e valore alle produzioni delle nostre aree produttive, facilitarne le esportazioni e creare nuova e buona occupazione” (h. 20,00)

Andrea Pantaleo

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.