Lunedi, 13 novembre 2017

Il Consiglio regionale sostiene i giovani laureati


2017/10/04 21:010 comments

L’obiettivo è quello di offrire ai giovani meritevoli, laureati in Abruzzo, la possibilità di maturare un percorso di alta formazione presso università straniere di eccellenze ma anche una forma di investimento sul capitale umano costituito dall’eccellenza degli studenti delle nostre università. 

 Pescara, 4 ottobre– Il Presidente del Consiglio regionale Giuseppe Di Pangrazio e il Professor Mario Rainone, in rappresentanza del Magnifico Rettore dell’Università “Gabriele d’Annunzio”, hanno sottoscritto, oggi pomeriggio a Pescara, una convenzione finalizzata a consentire a giovani laureati abruzzesi la possibilità di maturare un percorso di alta formazione presso università straniere di eccellenza.

“In questo modo – ha spiegato il Presidente Di Pangrazio – consentiremo a questi meritevoli studenti di riportare nel territorio regionale elevate competenze e conoscenze che possano fungere da stimolo e motivazione per i giovani, al fine di creare ulteriori occasioni di sviluppo e progresso e valorizzazione del territorio abruzzese”. La convenzione prevede che per i prossimi 3 anni la Presidenza del Consiglio regionale sostenga mediante un contributo, che ammonta a 18 mila euro, le spese di iscrizione di uno o due giovani laureati che siano stati selezionati a corsi di dottorato presso le facoltà Universitarie di eccellenza situate all’estero. Per selezionare i destinatari del contributo, l’Ateneo teatino bandirà un’apposita borsa di studio.

“Si tratta di un altro passaggio importante dopo le convenzioni con l’Università dell’Aquila e l’Ateneo di Teramo. Il nostro – ha evidenziato il Presidente Di Pangrazio – vuole essere un contributo destinato a quegli studenti che hanno carattere, voglia e soprattutto merito, che hanno poche possibilità economiche ma sono intenzionati a partecipare all’alta formazione post laurea nelle migliori Università non solo in Europa ma anche di altri continenti. Un segnale di quel percorso virtuoso che coinvolge il Consiglio regionale, la Regione Abruzzo e le istituzioni universitarie così importanti anche per il futuro della classe politica. L’obiettivo è puntare sull’alta formazione che consenta di acquisire conoscenza utile che, una volta conclusa l’esperienza triennale, possa essere reinvestita nella nostra regione come un seme che germoglia e migliora la vita non solo degli abruzzesi ma anche del Paese”.

“Insomma – ha concluso Di Pangrazio – attraverso questa convenzione, permettiamo ai nostri migliori studenti di vivere un’intensa esperienza formativa da condividere poi con i docenti universitari, con gli altri studenti ma soprattutto con il mondo produttivo della nostra regione”. Alla conferenza stampa, nel corso della quale sono stati illustrati i contenuti della convenzione, era presente anche il vice Presidente del Consiglio regionale, Lucrezio Paolini che ha sottolineato come questa iniziativa “rappresenti una forma di investimento sul capitale umano costituita dall’eccellenza degli studenti delle nostre università. E’ nostra intenzione proseguire in questo percorso, voluto fortemente dall’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale – ha continuato Paolini – implementando, in futuro, questa forma di contributo. Sicuramente si tratta di uno dei compiti che abbiamo come rappresentanti delle Istituzioni (h. 20,30)

Leave a Reply


Trackbacks