Lunedi, 16 luglio 2018

Consiglio regionale: parte l’Osservatorio della legalità


2018/03/29 17:310 comments

   L’Aquila, 29 marzo- L’Ufficio di Presidenza del Consiglio regionale, presieduto da Giuseppe Di Pangrazio, ha deliberato la nomina dei componenti dell’Osservatorio regionale per la legalità. Presidente del Comitato è stato indicato il consigliere Lucrezio Paolini, mentre i restanti componenti sono i consiglieri Sandro Mariani, Lorenzo Sospiri, Pietro Smargiassi. Fa parte dell’Osservatorio anche il componente della Giunta regionale competente per materia.

Tra i compiti dell’Osservatorio vi sono quello di raccogliere segnalazioni di fatti ed atti i quali possano evidenziare palesi situazioni di illegalità ed il progredire della presenza o delle infiltrazioni delle organizzazioni mafiose, favorire l’attività di collaborazione con e tra i soggetti pubblici e privati interessati al tema della legalità, promuovere progetti di formazione rivolti alla popolazione regionale e la diffusione di dati, studi e ricerche regionali, nazionali, europei ed internazionali svolti sul tema della legalità o su temi attinenti, monitorare il corretto svolgimento di ogni fase afferente i lavori di ricostruzione del patrimonio immobiliare danneggiato dagli eventi sismici a decorrere dal 2009, svolgendo funzioni di supporto, integrazione e condivisione delle informazioni raccolte dall’Osservatorio sulla ricostruzione. Il supporto tecnico, amministrativo e funzionale all’Osservatorio è garantito dalle strutture regionali individuate con deliberazione di giunta.

“Con la nomina dei componenti dell’Osservatorio – afferma Di Pangrazio –dotiamo la Regione di un altro strumento utile per combattere l’illegalità, è un organo importante perché sarà di collegamento tra i soggetti pubblici e privati ed il Consiglio regionale. Importante anche la sua funzione di promozione e divulgazione dei valori della legalità e la possibilità di far partecipare alle riunioni soggetti della società civile ed organizzazioni che combattono fenomeni come mafia, usura ed estorsioni. L’Osservatorio- continua il Presidente Di Pangrazio – ha inoltre il compito di presentare ogni anno alla Giunta ed al Consiglio regionale una relazione dettagliata sui dati acquisiti, sull’attività svolta, sulle osservazioni, proposte e progetti elaborati. Ci tengo a precisare che la partecipazione ai lavori dell’Osservatorio è a titolo gratuito“. (h. 17,00)

Leave a Reply


Trackbacks