Mercoledi, 19 dicembre 2018

Cogesa vince il Bando Anci-Conai e si aggiudica un finanziamento da 48mila euro


2018/11/22 14:020 comments

Sulmona, 22 novembre– Il bando Anci – Conai promuove la comunicazione di Cogesa SpA con un finanziamento da 48mila euro. Dopo aver partecipato alla selezione sui progetti di comunicazione locale la Società di via Vicenne si è aggiudicata lo stanziamento maggiore previsto per la linea di finanziamento. La sostenibilità che ha guidato i processi operativi e comunicativi di Cogesa è piaciuta e sono state soprattutto apprezzate le varie azioni messe in campo. Dal trimestrale “Ambiente 3.0 Cogesa informa”, alle campagne comunicative capillari sui vari canali social della Società, il cosiddetto Rifiutologo (cioè il manuale del rifiuto dalla A alla Z), le più di 20 eco-lezioni fatte nelle scuole di ogni ordine e grado  nei vari Comuni del territorio, la consegna degli ecobox in cartone per enti e uffici, i più di 20 eco-incontri con la popolazione, fino ai corsi di formazione a cascata per i dipendenti.

“Il finanziamento Anci – Conai testimonia quanto stiamo facendo dal punto di vista della comunicazione e della soddisfazione degli utenti – interviene l’amministratore unico di Cogesa SpA, Vincenzo Margiotta – ci fa piacere che le nostre proposte siano piaciute, ma tanti dobbiamo ancora fare e tanti progetti abbiamo ancora in cantiere”.

Prima della scadenza del 18 maggio scorso, Cogesa, ha presentato il suo progetto di comunicazione locale finalizzato al miglioramento della gestione dei rifiuti di imballaggio. Le regole e le modalità di presentazione dei progetti sono state stabilite all’intero delle “Linee guida alla comunicazione locale 2018” con cui il Conai ha confermato il proprio impegno per il 2018 con un budget totale di 1,5 milioni, con finanziamenti singoli non superiori ai 48mila euro. Questo importo è ripartito nelle tre macro-aree del Paese: 375.000 euro per le regioni del Nord (Piemonte, Valle d’Aosta, Lombardia, Trentino Alto Adige, Veneto, Friuli Venezia Giulia, Liguria ed Emilia Romagna); 500.000 euro per le regioni del Centro (Toscana, Marche, Lazio e Umbria); 625.000 euro per le regioni del Sud e Isole (Abruzzo, Molise, Puglia, Campania, Calabria, Basilicata, Sicilia e Sardegna). L’Accordo quadro Anci – Conai è lo strumento, previsto già dal decreto Ronchi del 1997 e poi dal decreto legislativo 152/06, attraverso il quale il sistema consortile garantisce la copertura dei maggiori oneri sostenuti per fare le raccolte differenziate dei rifiuti di imballaggi. (h. 14,00)

Leave a Reply


Trackbacks