Venerdi, 19 aprile 2019

COGESA: monta la protesta dei sindacati. Subito la stabilizzazione dei lavoratori precari


2019/01/29 17:280 comments

 Sulmona, 29 gennaio- Dal bando di selezione pubblica, dal quale il COGESA ha attinto per la contrattualizzazione degli attuali lavoratori a tempo determinato, si evince palesemente e senza ombra di dubbio che i contratti dei lavoratori ad oggi a tempo determinato si possono e si devono trasformare in contratti a tempo indeterminato, dando continuità lavorativa ai tanti lavoratori che hanno prestato la propria attività alle dipendenze del COGESA garantendo il buon andamento del servizio di raccolta differenziata. Eventuali scelte difformi in materia di personale condurrebbero le scriventi a proporre ai lavoratori interessati ricorsi collettivi a tutela dei propri diritti. Ed è compito delle parti, al contrario, prevenire eventuali contenziosi che esporrebbero l’Azienda ad esborsi di denaro, poiché si ricorda essere denaro pubblico. Se ciò dovesse accadere, sarà compito delle scriventi segnalarlo presso le sedi opportune. Lo scrivono in una nota  Anthony Pasqualone, De Angelis, Cipriani, Bussolotti, Ezio Coletti in rappresentanza di Fp Cgil,Fit Cisl,Uil Trasporti, Ugl I.A.

 “Queste Organizzazioni sindacali – nella propria autonomia e avulse da qualsiasi condizionamento politico e partitico, soprattutto in questo periodo di forte fermento elettorale – chiedono – prosegue la nota-  l’immediata revoca degli ultimi avvisi di selezione e di procedere, contestualmente, alla trasformazione dei contratti dei lavoratori interessati da tempo determinato a contratto a tempo indeterminato. Nella riunione sindacale tenutasi lo scorso 25 gennaio presso l’Azienda COGESA alla presenza di alcuni Sindaci soci del Comitato Ristretto, nonché del Presidente del Controllo Analogo – convocata dopo la procedura di raffreddamento e conciliazione in sede prefettizia – l’unico assente era l’Amministratore Unico del COGESA, Avvocato Vincenzo Margiotta. Assenza prontamente rimarcata e stigmatizzata dalle scriventi che palesa un atteggiamento irriguardoso nei confronti delle Organizzazioni Sindacali, dei rappresentanti degli Enti, al contrario, puntualmente pervenuti, nonché degli stessi lavoratori interessati. Nella stessa riunione, finalmente, è stato consegnato alle scriventi, dopo ripetute richieste da parte delle stesse, il Piano Industriale 2019 – 2021, dal quale si evince per l’anno 2018 un elevato ricorso al lavoro a tempo determinato. Da tale Piano, si desume, da parte del COGESA, la necessità di assumere personale a tempo indeterminato. Quindi, come abbiamo più volte evidenziato, in assenza di tale personale, ci sarebbe il blocco dell’erogazione dei servizi ad oggi garantiti. Le scriventi, pertanto, se nelle prossime ore l’Amministratore Unico del COGESA e i Sindaci dei comuni soci non daranno seguito alla stabilizzazione del personale interessato, procederanno con la mobilitazione di tutto il personale dell’Azienda COGESA”. (h.17,30)

Leave a Reply


Trackbacks